Risultati record per l’Isola Ecologica del Tesoro

isola-ecologica-tesoro

Risultati record per l’ultimo appuntamento con l’Isola Ecologica del Tesoro itinerante. Raccolti in due giorni 715 litri di olio esausto. Degna conclusione per l’appuntamento svoltosi in piazza Lauro e promosso dalla società Penisolaverde e dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Sorrento.

L’iniziativa, avviata, lo scoro febbraio, oltre a coinvolgere le frazioni delle zone collinari di Casarlano e Priora, ha visto la conclusione nel centro cittadino di Sorrento con la partecipazione di numerosi bambini degli istituti scolastici. I dati sulla raccolto differenziata anche grazie a questa particolare iniziativa sono miglioranti tantissimo. Infatti la società Penisolaverde ha già reso noto i primi dati da gennaio ad aprile 2016, inerenti i conferimenti di olio esausto. Oltre 4mila litri raccolti nei primi quattro mesi dell’anno, il 30% in più rispetto al 2015.

isola-ecologica-tesoro-1

Mantenendo questa media a fine anno si supererebbe la quota di 12mila litri di olio raccolto. Sostanze che in gran parte erano destinate a finire in mare, attraverso gli scarichi domestici. “I risultati raggiunti con questa iniziativa – dichiara il consigliere comunale Luigi Di Prisco – ci ripagano di tutto il lavoro e l’impegno profuso per l’organizzazione di questo progetto, dandoci grandi stimoli per il futuro. Su questa strada in futuro formuleremo iniziative simili. Dobbiamo impegnarci in modo forte e concreto per migliorare il nostro ambiente cercando di coinvolgere sempre i bambini di oggi che saranno gli attori della prossima classe dirigente cittadina”.

A conclusione dei progetti scolastici sull’olio esausto durante l’appuntamento dello scorso fine settimana con l’Isola Ecologica del Tesoro itinerante c’è stato l’intervento spontaneo anche di una delegazione di alunni dei 5 anni della scuola dell’infanzia e di ragazzi della classe quarta della scuola primaria dell’Angelina Lauro, i quali oltre ad esporre un libro da loro realizzato dal titolo “l’olio… dalla raccolta al riciclo”, coordinati dalle docenti Elisabetta Ricca ed Teresa Cappiello, hanno anche dato vita ad un piccolo spettacolo musicale utilizzando la metodologia Orff-Schulwerk diretti dal maestro Speranza Fusco ed accompagnati dalle professoresse Antonietta Di Leva e Rosa Magro.