Riqualificazione piazza Marina del Cantone, scelto il progetto

marina-del-cantone

MASSA LUBRENSE. Needle Napoli vince il premio di architettura Si.Re.Ne promosso dal Consorzio AmoNerano in collaborazione con l’Associazione Riscatto Urbano ed il patrocinio del Comune di Massa Lubrense. Il premio è stato istituito con lo scopo di valutare la migliore soluzione architettonica per la riqualificazione della piazza di Marina del Cantone.

Il gruppo di lavoro vincitore del premio è formato da Salvatore Diana architetto, Napoletano Feliciano sociologo, Antonio Pone economista, Stefano Cuntò architetto, Saverio Sodano, urbanista. Hanno partecipato alla gara gli altri tre finalisti Nereide, Cantone Waterfront GRoup, GrEEn PartenopEE con progetti molto interessanti. Ha coordinato l’incontro Fabrizio Mangoni di Santo Stefano, già professore di Urbanistica dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, con gli interventi di Antonio Riverso, vice-presidente dell’Unione Internazionale degli Architetti (Uia), Nikos Fintikakis, presidente dell’Unione Internazionale degli Architetti (Uia), Mario Losasso, direttore del dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Francesco Abbamonte, presidente dell’Associazione Riscatto Urbano.

“Sono molto contento degli sforzi che il Consorzio AmoNerano, presieduto dalla instancabile Mariella Caputo che in collaborazione con l’associazione Riscatto Urbano stanno facendo per Marina del Cantone – commenta il sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli che ha partecipato ai lavori della commissione giudicatrice -. Si tratta di una collaborazione intelligente con l’ente locale per uno sviluppo condiviso tra cittadini, operatori ed amministratori. L’idea del premio Si.Re.Ne, che abbiamo subito fatta nostra va proprio in questa direzione ed il contributo di un progetto di riqualificazione della piazza di Marina del Cantone è di grande interesse”.