Riparte l’Isola ecologica del tesoro

isola-ecologica-tesoro-itinerante

SORRENTO. Anche nel 2016, per promuovere la raccolta differenziata, il Comune e Penisolaverde propongono l’iniziativa “L’isola Ecologica… Tesoro delle eccellenze campane”.

Domenica 17 aprile a Priora si terrà l’ultima delle tappe itineranti che hanno visto protagoniste le frazioni di Casarlano e Priora. Dalle ore 10 alle 12:30, nei pressi della chiesa parrocchiale, sarà possibile conferire materiale differenziato ed ottenere, oltre agli ecopunti per l’iniziativa, anche una cassetta di fragole della Coop. Sole. L’iniziativa ha riscosso un notevole successo in particolare per le quantità di olio esausto raccolto, con oltre mille litri recuperati.

“L’idea di portare l’Isola ecologica del tesoro nelle periferie – spiega il consigliere comunale Luigi Di Prisco – ha funzionato ed è stata accolta dai residenti con entusiasmo, come testimoniano i grandi quantitativi raccolti, in particolare di imballaggi di carta, plastica e alluminio. Puntiamo a superare i risultati raggiunti nelle passate edizioni. Nella seconda parte dell’anno abbiamo già in programma altre proposte per coniugare raccolta differenziata e tutela del territorio attraverso la valorizzazione dei prodotti tipici. Dall’8 al 17 aprile è stata distribuita una bottiglia di Olio Dop Penisola Sorrentina in cambio di 10 litri di olio esausto presso i Centri di Raccolta di Sorrento e Piano di Sorrento. L’iniziativa è in collaborazione con il Consorzio Olio Dop Penisola Sorrentina in concomitanza con il 14mo Sirena d’Oro”.

“In questi mesi, inoltre, promosse da Penisolaverde, si sono svolte, con un notevole successo visite ai giardini dove si produce l’olio extravergine che viene distribuito ai Centri di Raccolta comunali – aggiunge il consigliere comunale Lorenzo Fiorentino –. I cittadini apprezzano sempre più la qualità dell’olio prodotto dalla nostra terra. L’olio Dop che viene distribuito nei giorni del Sirena d’Oro è un prodotto di eccellenza, che, ci auguriamo venga sempre più apprezzato sia dai cittadini che dalle aziende turistiche della nostra città”

Attraverso l’azione di Penisolaverde, dunque, i cittadini possono verificare in maniera diretta la tracciabilità dei materiali differenziati che separano nelle loro abitazioni e verificare la provenienza dei prodotti che ricevono in cambio.

L’iniziativa anche quest’anno vedrà la collaborazione dei consorzi nazionali per il riciclo dei diversi materiali: Comieco, Corepla, Cial, affiancati da Tetra Pak.