Rihanna, la star del decennio

Rihanna

È la regina indiscussa della musica dance degli ultimi anni. Rihanna (nome completo Robyn Rihanna Fenty), è una splendida venticinquenne originaria delle Barbados,

ma trasferitasi negli Usa ad appena 16 anni grazie ad un contratto discografico. Il suo debutto risale al 2005 con il singolo Pon de Replay e l’album Music of the Sun, prodotti dall’etichetta Def Jam, che la segue ancora oggi. E il successo arriva subito. Le canzoni di Rihanna scalano tutte le hits del pianeta, anche grazie alla suadente bellezza caraibica che la cantante riesce ad esprimere nei video. Già nel 2006 Rihanna conquista la prima posizione della classifica statunitense grazie ad Sos. Nel 2007 esce il suo terzo album, Good Girl Gone Band che contiene, tra gli altri, il singolo Umbrella, altro tormentone riproposto dalle radio di tutto il mondo. Ormai è la consacrazione di una star che, nel 2009, si impone nuovamente sulla scena pop-dance internazionale con Russian Roulette e, soprattutto, Rude Boy, mentre l’anno successivo è la volta dell’album Loud, dal quale vengo tratti i singoli Only Girl (In The World) e S&M. L’anno scorso viene pubblicato Talk That Talk che contiene We Found Love, prodotto da Calvin Harris e che rimane per ben 10 settimane al vertice della classifica statunitense e per 6 in vetta a quella britannica. Quest’anno Rihanna riesce anche ad aggiudicarsi un primato di assoluto prestigio: diventare l’artista più venduta dell’era digitale. Ciò grazie allo strepitoso successo dell’ultimo singolo, Diamonds, con il quale porta a 12 il numero di proprie canzoni giunte alla vetta della Billboard hot 100, eguagliando Madonna e The Supremes. In poco più di sette anni ha portato ben 20 canzoni nella top ten hits americana, un risultato rispetto al quale solo Madonna ed i Beatles sono riusciti a fare meglio. Oltre ai successi musicali ed all’indiscussa bellezza, Rihanna mostra anche altre doti nascoste. Nel 2011 debutta come stilista affianco a Giorgio Armani ed avvia la carriera di attrice con il film Battleship, uscito nelle sale agli inizi del 2012. Nella sua carriera ha vinto già numerosissimi premi, tra i quali un Grammy per Only Girl (In the World) e diversi Mtv Video Music Awards. Una carriera costellata di successi, insomma, durante la quale Rihanna riesce a trovare anche lo spazio per i meno fortunati. Nel 2006, infatti, ha istituito la fondazione Believe, per aiutare i bambini ammalati in stato terminale, mentre partecipa a diverse iniziative di raccolta fondi a scopo benefico. Brava, bella e buona, cosa si può pretendere di più per incoronarla star del decennio?