“Ri-giochiamoci”: l’associazione “Acquaviva” organizza la raccolta dei giocattoli usati per i bambini meno fortunati

Ri-giochiamo

PIANO DI SORRENTO. L’Associazione cristiana di volontariato “Acquaviva”, con il patrocinio del Piano Sociale di Zona dell’Ambito Territoriale N33 ed in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio, realizza l’iniziativa “Ri-giochiamoci”, di natura solidale ed ecologica, rivolta ai bambini ed alle famiglie del nostro territorio.

 

“Ri-giochiamoci” nasce per comunicare l’importanza dell’aiuto ai meno fortunati ed il valore del riciclo e della riduzione degli sprechi. L’iniziativa prevede la raccolta di giocattoli ancora in buono stato, che saranno distribuiti nel periodo natalizio ai bambini delle famiglie seguite ed aiutate dalla Comunità di Sant’Egidio. Da sempre i bambini sono il mezzo privilegiato per educare e migliorare la società presente e futura. La loro grande ricettività e sensibilità li pone in primo piano all’interno dell’iniziativa, affinché possano sedimentare in loro i valori del rispetto e della salvaguardia degli altri e dell’ambiente. L’elemento chiave per coinvolgerli attivamente nell’iniziativa è il giocattolo! Il centro nevralgico di “Ri-giochiamoci” sono i Comuni e le Scuole. Comuni, uffici servizi sociali, istituti scolastici ed insegnanti vengono infatti coinvolti nell’organizzazione della raccolta dei giocattoli, nella sensibilizzazione di bambini e famiglie, nell’ideazione e sviluppo di nuove iniziative.

L’iniziativa è stata già realizzata con successo il 7 e l’8 dicembre a Piano di Sorrento e l’8 dicembre presso il Comune di Massa Lubrense. Le ulteriori date 12 e 13 dicembre Falò di S.Lucia – Mortora, Piano di Sorrento; 14 dicembre dalle ore 16,00 P.zza Lauro Sorrento; 15 dicembre dalle ore 17,00 P.zza Cota, Piano di Sorrento; 20 e 21 dicembre dalle ore 17,00 P.zza Angri, Sant’Agnello.

RIPRODUZIONE RISERVATA