Recupero mutui inutilizzati, il Pd plaude all’amministrazione

comune-sorrento

SORRENTO. “Finalmente l’amministrazione pro-tempore di Sorrento ha deciso di mettere mano ai residui dei mutui dormienti per finanziare la realizzazione di opere pubbliche”. E’ il commento di Francesco Mauro, segretario cittadino del Partito Democratico, alla decisione del Comune di Sorrento di recuperare i mutui dormienti per realizzare opere pubbliche. “Questa manovra finanziaria è stata oggetto di proposta del nostro gruppo consiliare negli ultimi 4 anni- prosegue Mauro -. Ora, finalmente, abbiamo convinto la maggioranza della bontà del nostro programma”.

Fin dal 2011 i consiglieri comunali del Pd hanno proposto il recupero dei residui attivi relativi a opere pubbliche finanziate e mai realizzate o realizzate solo in parte. Un tesoretto che il Comune può utilizzare per operazioni di manutenzione del patrimonio esistente e per la realizzazione di nuovi spazi per i cittadini. Ma si può fare di più.

“Carte alla mano – precisa il segretario cittadino del Pd -, riferendoci ai fondi per le opere pubbliche risalenti a prima del 2006 finanziate con i soli mutui della Cassa Depositi e Prestiti si possono recuperare circa due milioni di euro. Sarà senza dubbio cruciale il lavoro e l’accertamento del geometra Minetti, verso cui diamo piena disponibilità al confronto e alla collaborazione”.

“Ancora una volta – conclude Mauro – l’attività di opposizione propositiva del Partito Democratico porterà risultati e benefici alla città di Sorrento. Adesso si rende sempre più necessaria l’attività di controllo affinché questi fondi non siano sprecati ma vincolati a opere strategiche per Sorrento”.