Capri Watch fashion & Accessories

Record di visitatori per il presepe di Casarlano a Sorrento – foto –

IMG_9295

SORRENTO. Dal 26 dicembre e fino a ieri sera migliaia di persone hanno visitato il presepe vivente di Casarlano. Un successo confermato durante tutte le 11 rappresentazioni della Natività allestite nell’area che circonda la chiesa parrocchiale della frazione collinare di Sorrento. Bambini ed anziani in fila incuranti del freddo per poter ammirare le scene di vita di duemila anni fa coniugate con la tradizione dei sapori e dei mestieri della costiera sorrentina.

Ogni anno a partire dal mese di ottobre, la comunità parrocchiale di Casarlano progetta, costruisce ed appronta un caratteristico presepe vivente giunto quest’anno alla XII edizione. Una vera e propria opera d’arte che viene definita “la Betlemme di Sorrento” e che richiama migliaia di visitatori, pellegrini, turisti e appassionati da tutta la Campania.

IMG_9282

Lungo l’itinerario del presepe che circonda la splendida ed antica chiesa, si possono ammirare sia i caratteristici agrumeti, vigneti e uliveti dei fondi rustici, che luoghi di notevole valore storico come l’antico convento dei padri domenicani e la cosiddetta “terra santa” sottostante la chiesa.

Il presepe mostra il suo centro nel piazzale interno del complesso parrocchiale, ma si estende artisticamente negli altri scenari contigui. I maestri della comunità, profondendo passione ed ingegno, realizzano ogni anno dal nulla un vero e proprio villaggio contadino il cui cuore è la scena della natività di Gesù. Una rappresentazione che di anno in anno propone nuovi spazi e personaggi.

La costruzione dell’opera viene avviata dai maestri di pergolato con il castagno e proseguita dai maestri muratori per le opere murarie in tufo e da una folta manovalanza. Terminati i lavori, circa trecento figuranti contribuiscono a creare una suggestiva e serena atmosfera.

 

L’iniziativa, realizzata dall’associazione Amici di Casarlano, è patrocinata dal Comune, dalla Fondazione Sorrento e dalla Regione Campania.