Rapina cellulare ad un 17enne sul treno Napoli-Sorrento, in manette

rapina-coltello

I carabinieri della tenenza di Ercolano hanno rintracciato e sottoposto a fermo Mounir Boubbadi, un marocchino 31enne senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine ritenuto responsabile di rapina aggravata in concorso. Ricevuta nota della centrale operativa per una rapina a bordo di un treno della circumvesuviana sulla linea Napoli – Sorrento consumato ai danni di un 17enne, i militari dell’Arma si sono messi alla ricerca di 2 rapinatori – che in base alla segnalazione risultavano armati di coltello – che si erano impossessati dello smartphone della vittima ed erano scesi alla fermata di Ercolano Scavi dileguandosi.

Coadiuvati da colleghi della stazione di Portici i carabinieri hanno poco dopo individuato e bloccato il 31enne in un tunnel ferroviario, ancora in possesso del coltello usato per la rapina e poi riconosciuto dalla vittima in sede di individuazioni, fotografica e di persona.

Nel corso di perquisizione personale sono stati rinvenuti e sequestrati altri 2 telefonini di provenienza sospetta che l’extracomunitario portava al seguito insieme ad una carta di credito. Mentre continuano le ricerche del complice riuscito a darsi alla fuga nelle fasi concitate dell’intervento, il fermato è stato associato alla casa circondariale di Poggioreale, a Napoli.

Il Gip, intanto, ha convalidato il provvedimento precautelare disponendo la custodia in carcere del marocchino.