Ragazza brutalmente picchiata nel cuore di Sorrento perché il suo cane fa la pipì vicino ad un negozio

Sorrento0305gr8

SORRENTO. Passeggiava con il proprio cane nei vicoletti del centro storico quando è stata aggredita e malmenata.

 

Vittima del deplorevole episodio di violenza è una ragazza di 21 anni residente a Sorrento.

Il suo racconto dell’accaduto è agghiacciante. “Mentre camminavo con Nina, il mio cucciolo di bulldog francese di 9 mesi – spiega la giovane – mi sono trovata ad attraversare vico I Fuoro. Ad un certo punto il mio cane si è fermato ed ha fatto la pipì su di un tombino che si trova all’esterno di un negozio”.

I proprietari dell’attività commerciale hanno assistito con disappunto alla scena, tanto da dare vita all’aggressione nei confronti della 21enne.

“Sono stata colpita alla schiena con una stampella e mi hanno tirato i capelli fino a farmi cadere in terra – dice la ragazza ancora visibilmente sotto choc per l’accaduto -. Se la sono presa con me perché sarei stata maleducata. Secondo queste persone, infatti, non avrei dovuto permettere al mio cane di espletare le sue funzioni fisiologiche. Non mi hanno neppure rivolto la parola che mi hanno subito messo le mani addosso. E pensare che esco di casa sempre con paletta e recipienti per ripulire”.

La ragazza si è fatta medicare al pronto soccorso dell’ospedale di Sorrento dove i sanitari le hanno diagnosticato una contusione lombare ed alcuni ematomi alle spalle, oltre a danni al cuoio capelluto.

Anche Nina è dovuta ricorrere alle cure di un veterinario perché dopo l’aggressione si rifiuta di mangiare.

“Sono sconcertata ed impaurita – conclude la giovane -. Voglio giustizia e nei prossimi giorni sporgerò denuncia nei confronti dei miei aggressori”.

RIPRODUZIONE RISERVATA