Raccolta differenziata da record: dal 35% del 2007 al 63,5% del 2014

Raccolta-differenziata
SORRENTO.  E’ l’evoluzione della raccolta differenziata registrata nel Comune di Sorrento, sulla base delle statistiche elaborate da PenisolaVerde Spa, la società che gestisce l’igiene urbana nella cittadina costiera.
Nel 2014 sono stati effettuati 550mila prelievi domiciliari e raccolte 8.600 tonnellate di raccolta differenziata. Nel 2013, inoltre, sono stati distribuiti 1.200 litri di olio extravergine di oliva e 4.500 euro di buoni spesa a circa 1.100 famiglie che hanno aderito al progetto Isola Ecologica del Tesoro, conferendo al centro di raccolta 55mila chilogrammi di materiali riciclabili, 12.500 libri di olio e 5mila rifiuti elettronici.
I dati sono stati resi noti questa sera nel corso della presentazione del progetto Sorrento Now No-Waste 2015, al quale hanno preso parte rappresentanti delle attività produttive.
Al tavolo dei relatori, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, l’assessore all’Ambiente, Mario Gargiulo, il presidente e il direttore di PenisolaVerde, Carlo Fiorentino e Luigi Cuomo, Mariella Russo dell’hotel Conca Park, primo Hotel Zero Waste in Italia, don Giovanni Ferraro, parroco di Casarlano e Antonino Esposito, curatore del progetto Hotel Rifiuti Zero e presidente dell’associazione Una Stella per l’Ambiente.
Giuseppe_Cuomo1“Quella dei rifiuti, come parte integrante della gestione ambientale in generale è, per ogni sindaco, una parte sostanziosa dell’impegno e spesso delle preoccupazioni quotidiane – ha spiegato Giuseppe Cuomo – Ciò è ancor più vero in una Regione come la nostra. Ho mantenuto la delega all’ambiente fino ad ora, proprio per l’importanza delle questioni da affrontare. I risultati raggiunti confermano che, in questi anni, abbiamo posto le basi, tramite PenisolaVerde, con l’adeguamento del Centro di Raccolta e gli investimenti fatti, per pianificare con maggiore tranquillità il futuro e cogliere le nuove opportunità che il settore della gestione rifiuti offre.
Per fare ciò, in qualità anche di portavoce del Club dei Comuni Ecocampioni di Comieco, abbiamo promosso recentemente un incontro con una delle realtà più virtuose a livello nazionale ed europeo, Contarina SpA. Avendo sempre presente che la questione dei costi e della relativa tassa resta fondamentale altrettanto quanto la qualità dei servizi, abbiamo intrapreso un confronto con queste realtà per scegliere la strada giusta per i prossimi anni. Conca-park1Oggi presentiamo anche il primo hotel, il Conca Park, che godrà di una riduzione del 30% sulla parte variabile della tassa rifiuti per i risultati raggiunti e 40 famiglie che godranno di una riduzione del 10% della tassa grazie alla pratica del compostaggio domestico”.
Altri obiettivi saranno la promozione di tre eventi ecocompatibili – Aperti per Ferie, Borsa Valori del Territorio e Sagra del pesce – il miglioramento dell’impatto sonoro di alcuni servizi come raccolta vetro e spazzamento automatizzato, e un raccordo con il Codice morale della penisola sorellina.
“In queste prime settimane di incarico all’ambiente mi sono reso subito conto delle potenzialità che ci sono anche in questo settore – ha dichiarato Mario Gargiulo – Sono lontani i periodi dell’emergenza, almeno per quanto riguarda le problematiche di poter raccogliere i rifiuti.
In questi mesi dobbiamo affrontare da un lato il problema di avviare nella giusta maniera i nuovi Ambiti Territoriali e dall’altro dare un nuovo impulso ai servizi sul nostro territorio. Non possiamo certo aspettare che vangano prese le decisioni in ambiti sovracomunali.
Noi continuiamo ad andare avanti, poiché tantissime sono le cose da fare per migliorare.
Ne presentiamo alcune oggi, all’interno della settimana europea di riduzione dei rifiuti, a cui abbiamo aderito, tramite Penisolaverde”.
Nel 2014, ha sottolineato Carlo Fiorentino, si conseguirà il record di materiali raccolti in maniera differenziata: 8.600 tonnellate. Fino al 2008, con i cassonetti per strada e le utenze non domestiche da servire gli operatori di Penisolaverde  effettuavano 180mila svuotamenti l’anno. Nel 2014, con il sistema di raccolta differenziata “porta a porta” i ritiri saranno 550mila.
“La prima e più importante sfida è la riduzione dei rifiuti – è intervenuto Luigi Cuomo – Le esperienze presentate oggi, l’hotel Conca Park e la manifestazione “Aperti per Ferie” ci dimostrano che è possibile. L’altra sfida che ci attende è la rivoluzione dei servizi nel centro storico. Da gennaio ci sarà il divieto di depositare i rifiuti lungo le strade. Per i cittadini verrà predisposta, così come già avviene in altre parti della città, il ritiro direttamente all’interno dei portoni. Per le utenze non domestiche, come ristoranti e bar, il ritiro avverrà al momento della chiusura con il passaggio diretto tra utenza e Penisolaverde”.
Tutti passaggi obbligatori verso la tariffazione puntuale, che prevede che ogni cittadino paghi per il rifiuto prodotto.
“Quando abbiamo dato vita a questa comunione di intenti – ha evidenziato Antonino Esposito – eravamo alla stregua di predicatori nel deserto, ma cercando la collaborazione di tutti, dal cliente al fornitore, dall’amministrazione alla società di raccolta, il Conca Park ha raggiunto risultati che hanno fatto eco in tutta Italia con molteplici riconoscimenti che hanno dato lustro anche al nome di Sorrento”.
La struttura ha infatti raggiunto il 94% di raccolta differenziata, totalizzando 12mila chilogrammi di rifiuti in meno rispetto al 2012.
“Speriamo di aver tracciato un solco fatto di cambiamento e apertura, di superamento di alcuni scetticismi e standard ricettivi troppo vecchi per una moderna qualità dell’ospitare – è intervenuta Mariella Russo – Un solco tracciato non senza difficoltà, ma che grazie all’immersione nella filosofia Zero Waste ci ha permesso di superare tante criticità. Speriamo possa produrre in futuro grandi risultati in tutto il territorio”.