Questa mattina il sopralluogo alle gallerie della “Sorrentina”

sopralluogo-gallerie-sindaci

Questa mattina i sindaci della penisola sorrentina hanno visitato l’area di cantiere lungo la Statale “Sorrentina”, all’altezza dei tunnel di “Privati” e “Varano”. È qui che si devono realizzare gli interventi per la messa in sicurezza del “Rivo Calcarella”, il corso d’acqua che il 6 novembre scorso, a causa delle intense piogge, ruppe gli argini allagando le due gallerie. Da quel momento il tratto di strada compreso tra lo svincolo di Castellammare Ospedale (km 3,600) e quello di Castellammare Villa Cimmino (km 9,700), compresi i tunnel “Varano” e “Privati” della 145 viene chiuso al transito ogni notte dalle 22 alle 6:30 del mattino successivo e quando la Protezione Civile segnala allerta meteo per temporali.

sopralluogo-gallerie-sindaci-1

Una situazione che sta creando molti disagi ai residenti della costiera ed ai turisti che intendo raggiungere Sorrento e dintorni. Nel corso dei recenti vertici in Prefettura è emerso che i tempi per eseguire i lavori di messa in sicurezza dell’area si prospettano alquanto lunghi. L’Anas ipotizza almeno tre mesi da quando sarà dissequestrata l’area oggetto degli interventi. Al momento, infatti, la zona è interdetta perché sarebbe una discarica illecita di rifiuti.

Questa mattina, quindi, i sindaci della costiera, per toccare con mano la situazione, insieme ai rispettivi tecnici, con il Genio civile, la Protezione Civile e l’Anas, hanno effettuato un sopralluogo per stabilire ruoli e tempi d’azione. Poi si sono portati al Comune di Castellammare per la stesura di un verbale all’esito dell’incontro. In realtà per ora non potranno arrivare risposte certe considerato che si resta in attesa di conoscere la decisione della Procura di Torre Annunziata circa il dissequestro dell’area in modo da poter dare il via ai lavori.