Capri Watch, fashion accessories

Pulizia mare e fondali, contributi a Massa Lubrense

spazzamare-punta-campanella

MASSA LUBRENSE. Diecimila euro ottenuti dall’Area Metropolitana di Napoli per la pulizia dei fondali di Massa Lubrense e la partecipazione ad un bando per il finanziamento del servizio di spazzamare per 6mila euro.
Sono le ultime novità dell’assessorato all’Ecologia del Comune di Massa Lubrense, diretto da Nunzia Sonia Bernardo.

Per la pulizia dei fondali di Massa Lubrense l’amministrazione comunale, così come le altre della penisola sorrentina, ha partecipato con successo ad una manifestazione di interesse dell’Area Metropolitana di Napoli che metteva a disposizione dei comuni costieri la somma massima di 10mila euro. Il provvedimento di finanziamento è stato pubblicato ed a giorni si attende la liquidazione del contributo.

L’attribuzione dei fondi al Comune di Massa Lubrense porterà alla pulizia dei fondali di un tratto di costa con la collaborazione dell’Area marina protetta di Punta Campanella, presieduta da Michele Giustiniani e diretta da Antonino Miccio. Una collaborazione non solo istituzionale ma che tiene conto del fatto che il Parco ha una notevole esperienza sul campo ed è attrezzato con imbarcazioni di supporto al lavoro dei subacquei in modo da liberare i fondali dai rifiuti accumulatisi nel tempo.

Questa settimana, inoltre, il Comune di Massa Lubrense ha partecipato ad un ulteriore bando sempre dell’Area Metropolitana per il sevizio spazzamare degli specchi acquei. Il contributo richiesto è di 6mila euro. I due provvedimenti dell’ex provincia che destinano contributi economici ai comuni costieri sono stati ideati in prima persona dal consigliere metropolitano Giuseppe Tito, sindaco di Meta, che ha una apposita delega alle coste dal sindaco metropolitano Luigi De Magistris.