Provò a violentare una ragazza disabile in piazza Veniero, a giudizio il pensionato di Sorrento

Donnaaggredita

SORRENTO. La Procura della Repubblica di Torre Annunziata ha chiesto il rinvio a giudizio del pensionato 83enne di Sorrento che dovrà comparire il prossimo mese di febbraio dinanzi al giudice dell’udienza preliminare. Starà al gup decidere se l’uomo dovrà essere processato oppure optare per il proscioglimento dalle accuse.

 

La vicenda risale allo scorso luglio. Su una panchina, in un angolo appartato di piazza Veniero, il pensionato – stando alle ricostruzioni degli inquirenti – avvicinò la disabile, una donna di origini ucraine, e iniziò subito a molestarla. La sfiorò più volte, tentando di baciarla, toccandole i seni e palpeggiandola senza pudore nelle parti intime. Qualcuno avvertì le forze dell’ordine. A piazza Veniero arrivò una volante. Gli agenti si misero sulle tracce del pensionato-orco che, temendo di essere scoperto e dopo l’ennesimo rifiuto della donna ad avere un rapporto sessuale, decise di far perdere le proprie tracce.

Nel giro di poche ore l’inchiesta arrivò a un punto decisivo. Con il pensionato, 83 anni, individuato ed accusato di violenza sessuale nei confronti della disabile ucraina. L’uomo scampò all’arresto perché riuscì a dileguarsi evitando le manette in flagranza di reato.

RIPRODUZIONE RISERVATA