Proseguono le indagini per far luce sull’accoltellamento di piazza Tasso

polizia-di-stato

SORRENTO. Proseguono incessanti le indagini per far luce sulla rissa dell’altra notte in piazza Tasso durante la quale è stato accoltellato un ragazzo di 18 anni.

 

 

Per l’intera giornata di oggi gli agenti del commissariato di Sorrento hanno continuato a battere tutte le piste ritenute utili per far luce sulla vicenda. L’attenzione degli uomini del vice questore Antonio Vinciguerra si è focalizzata soprattutto sulle immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza.

Si conta di individuare qualche ripresa utile dall’impianto comunale – grazie alla telecamera posizionata al centro di piazza Tasso -, ma si spera che la svolta arrivi visualizzando i filmati registrati nel Fauno Notte, la discoteca all’interno della quale si è accesa la miccia che ha scatenato la rissa verificatasi più tardi all’esterno del locale. Si punta, in sostanza, ad individuare i ragazzi che hanno avuto un alterco con la vittima. Al momento non si è proceduto ad alcun fermo, ma sembra che qualche indizio sia stato trovato e nel giro di qualche ora le indagini potrebbero arrivare ad una svolta.

Nel frattempo le condizioni di G.C., il ragazzo accoltellato all’addome, sono in lieve miglioramento. Il 18enne, che frequenta il quarto anno della Ragioneria, è ricoverato presso il reparto di Chirurgia dell’ospedale di Sorrento. Chi lo ha incontrato dice che è ancora sotto choc.

Comunque ciò che è chiaro è che ha avuto molta fortuna. Stando a quanto hanno confidato i sanitari ad amici e parenti che hanno raggiunto il presidio sorrentino subito dopo l’accaduto per sincerarsi delle condizioni del giovane, se il fendente fosse stato inferto a pochi centimetri di distanza dal punto in cui il coltello è penetrato nel corpo, avrebbe potuto colpire qualche organo vitale. Comunque G.C. dovrà restare ancora qualche giorno sotto osservazione prima di essere dimesso.