Procedure finanziarie agevolate per i distretti turistici costieri

Sorrento_panoramica

Quattro distretti turistici per agevolare le imprese e favorire il rilancio dei territori più belli. Lo ha annunciato l’assessore regionale al Turismo, Pasquale Sommese.

 

Per i 62 comuni costieri inseriti nei distretti saranno riservate procedure agevolate a livello economico. Sarà più facile avere accesso al credito, si potrà accedere più facilmente ai finanziamenti previsti dai nuovi programmi Ue 2014-2020.

I quattro distretti sono: penisola sorrentina (Massa Lubrense, Mete, Piano di Sorrento, Sant’Agnello, Sorrento, Vico Equense), litorale domizio (Cellole, Castel Volturno, Mondragone, Sessa Aurunca), isolaverde (Ischia, Casamicciola, Barano d’Ischia, Lacco Ameno, Forio d’Ischia e Serrara Fontana), golfo di Policastro (Vibonati, Sapri, Ispani, San Giovanni a Piro e Santa Marina).

Unificare le aree territoriali costiere per avere delle agevolazioni finanziarie e velocizzare i sistemi burocratici, è questo in sostanza la grande rivoluzione in atto a livello regionale.

“Partiamo con la valorizzazione delle coste – ha spiegato Sommese – Attendiamo solo il decreto definitivo a firma del presidente del Consiglio dei ministri e del presidente della Regione”.

RIPRODUZIONE RISERVATA