Primo incendio di stagione, in fiamme il monte San Costanzo

montesancostanzo

MASSA LUBRENSE. A dare l’allarme sono stati alcuni escursionisti in gita sul monte San Costanzo, che hanno notato l’incendio in rapida propagazione ed hanno avvisato subito i vigili del fuoco.

 

La risposta dei pompieri, stando a quanto riporta il Wwf penisola sorrentina in una nota, è stata al quanto inaspettata “non siamo competenti per gli incendi boschivi, ma preposti solo alla salvaguardia di cose o persone”. A quel punto sono stati proprio gli ambientalisti che ha avvertito la Protezione Civile e le autorità.

Intorno alle 12:45 l’incendio è stato domato grazie all’intervento di un elicottero che ha prontamente gettato acqua sulle fiamme.

“Prendiamo atto che dalla segnalazione all’intervento sul campo sono trascorse oltre 3 ore – dichiara Claudio d’Esposito, presidente del Wwf penisola sorrentina – è un lasso di tempo inaccettabile. Le fiamme si sono alimentate in tutta tranquillità bruciando la vasta macchia arbustiva di ginestre, lentischi, alaterni e rosmarini, assieme ad alcuni giovani pini che, tra un incendio e l’altro, faticano sempre più a ricostruire una reale formazione boschiva. Nonostante il tam-tam di telefonate i fatti dimostrano che non esiste un immediato coordinamento e pronto intervento per gli incendi boschivi e di questo è importante cercare di comprendere i motivi.”

RIPRODUZIONE RISERVATA