Un presidio della Croce Rossa a Piano di Sorrento

croce-rossa

PIANO DI SORRENTO. L’amministrazione comunale ha deciso di concedere, in comodato d’uso gratuito, alla Croce Rossa Italiana i locali di sua proprietà siti a via Gennaro Maresca, e già utilizzati dal Nucleo di Protezione Civile, in condivisione con quest’ultimo, e la sosta dei relativi automezzi nello spazio antistante. La decisione, che vede la creazione di un polo concentrato di enti di assistenza, vigilanza e intervento, intende favorire l’ubicazione sul territorio di Piano di Sorrento di ulteriori presidi per il supporto e l’aiuto alla popolazione nei casi di emergenza e dà accoglimento alla proposta del comitato locale Napoli Sud della Croce Rossa Italiana, avanzata dal presidente, il dottor Antonio Coppola, per la promozione di un sistema integrato di interventi e servizi socio assistenziali, mettendo a disposizione risorse strumentali e umane.

“L’insediamento della Croce Rossa Italiana sul territorio – dichiara l’assessore con delega alla Protezione Civile Francesco Gargiulo – in collaborazione e con il coordinamento del Nucleo di Protezione Civile di Piano di Sorrento, rappresenta un ulteriore potenziamento nella sicurezza di routine e, in particolar modo, nella gestione delle eventuali circostanze emergenziali nelle quali la prevenzione e la preparazione sono fondamentali”. Una sinergia voluta fortemente anche dal capo Nucleo della Protezione Civile di Piano di Sorrento Giuseppe Coppola: “Ritengo sia un passo estremamente positivo aprire le porte della nostra città e della nostra sede alla Croce Rossa Italiana. Sarà senza dubbio un’opportunità per consolidare la collaborazione già avviata durante alcuni eventi della vita cittadina e per unire risorse e forze, attraverso la condivisione di spazi ed energie, nel comune obiettivo di vigilanza sulla popolazione”

In quest’ottica si inerisce anche il nuovo Piano di emergenza comunale approvato con Delibera di Giunta e candidato all’ottenimento del finanziamento previsto dalla Regione Campania per la “Prevenzione dei rischi naturali ed antropici” per la pianificazione della Protezione Civile. “Oltre ai corsi di primo soccorso di esercitazione interna finalizzate a temprare la sinergia tra Nucleo di Protezione Civile e Croce Rossa italiana – continua l’assessore Gargiulo – non mancheranno le esercitazioni a blocchi di utenza, scelta di volta in volta in modo mirato, previste dal Piano di emergenza comunale di cui, nell’iter logistico, si stanno studiando attualmente i luoghi di prima accoglienza in caso di pericolo, integrando tutte le informazioni pratiche utili alla presentazione del progetto alla cittadinanza”.