Presentato il progetto vincitore per la nuova scuola di via Carlo Amalfi

progetto-piano3

PIANO DI SORRENTO. È stato presentato stamane nella sala consiliare del Comune, il progetto relativo al nuovo istituto scolastico da realizzare in via Carlo Amalfi.piano-progetto1

Ad aggiudicarsi il primo posto con un punteggio di 94,99, tra i 52 plichi pervenuti in forma anonima all’ufficio tecnico comunale, il progetto presentato dal gruppo di professionisti formato dall’architetto Pasquale Miano, docente di progettazione architettonica presso l’università di Napoli “Federico II”, coordinatore del dottorato in progettazione urbana e urbanistica, autore di numerose pubblicazioni sul progetto urbano e di realizzazioni di opere pubbliche, dall’architetto Eugenio Certosino, dottore di ricerca in progettazione urbana presso l’università di Napoli “Federico II”, dall’architetto Giuseppe Ruocco, laureato in composizione urbana e architettonica presso l’università di Napoli “Federico II”, dall’architetto Bruna Di Palma, dottoranda in progettazione urbana presso l’università di Napoli “Federico II”, dall’architetto Felice De Silva e dall’Ingegnere Gianpiero Rasulo.Progetto-piano2

La motivazione della scelta resa pubblica dalla commissione durante la presentazione odierna è la seguente: Il progetto prevede una disposizione dei corpi di fabbrica intorno ad una corte centrale aperta, in modo da consentire l’utilizzo in maniera fluida ed efficiente di tutti gli spazi della funzione scolastica e garantire disposizione ed orientamento ottimali per le differenti attività. Il progetto propone un efficace sistema di spazi aperti, strettamente connessi al costruito, con articolazione volumetrica e funzionale su via C. Amalfi tipica della piazza quale luogo di relazione della comunità. La scelta progettuale colloca il corpo di maggiore estensione ai margini del lotto, in parallelo al rilevato della ferrovia, ad accompagnare la linearità della stessa. Il limitato impatto paesaggistico dagli altri punti di vista panoramici è favorito dalla realizzazione di soli due piani fuori terra. Le soluzioni proposte affrontano le attuali problematiche connesse al traffico urbano, riorganizzando i flussi in relazione a tutti gli assi viari circostanti i lotti di intervento. Ottima la qualità architettonica ed adeguate le soluzioni impiantistiche e tecnologiche proposte in relazione all’obiettivo di efficienza energetica. Il progetto ha particolarmente curato tutti gli aspetti che riguardano la piena fruibilità e l’abbattimento delle barriere architettoniche di ogni spazio e servizio offerto dalla scuola.

Durante l’incontro sono stati esposti i progetti classificati ai primi cinque posti.