Posa della prima pietra per le case Ceps di Sorrento

prima-pietra-case-ceps-sorrento

SORRENTO. Si é svolta questa mattina in via Atigliana la cerimonia di posa della prima pietra per la costruzione delle case di housing sociale delle Cooperative Edilizie Penisola Sorrentina. Presenti alla cerimonia, con il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, il progettista dell’opera, Roberto Brancaccio, gran parte dei destinatari degli appartamenti della cooperativa ed i rappresentanti della ditta Edil Ferro, aggiudicataria dell’appalto.

“Come amministrazione comunale esprimo la nostra soddisfazione per l’avvio di un’opera attesa da anni – ha commentato il sindaco Cuomo -, Sono 48 le famiglie che vedranno finalmente coronato il loro sogno”. Per Nicola Esposito, presidente del consiglio di amministrazione del Ceps, “è un giorno memorabile, che corona anni di lotta per dare una possibilità ai sorrentini di costruirsi legalmente una casa di proprietà a costi equi e sostenibili con la legge regionale 19/2009”.

Con l’accordo tra il Comune di Sorrento e Ceps, si realizzeranno appartamenti di classe energetica A Plus, con criteri di forte sostenibilità ambientale, notevoli innovazioni antisismiche, l’uso dei pannelli solari per la produzione autonoma di energia elettrica, di acqua calda e dell’impianto di riscaldamento, nel rispetto del cosiddetto protocollo Itaca per il riciclo delle acque e il compostaggio dell’umido. A questo si aggiunge la sistemazione della zona parcheggio per auto e pullman degli spazi antistanti il palazzetto dello sport comunale, ed un’ampia sistemazione
degli spazi collettivi a verde pubblico.