Capri Watch, fashion accessories

Ponte di Pasqua, 25 aprile e 1 maggio, 26milioni in viaggio. Tra le mete preferite la costiera sorrentina

piazza-tasso-turismo

Ventisei milioni di turisti in viaggio (tra di loro sette milioni e mezzo di stranieri) su strade e autostrade italiane per il lungo ponte festivo che quest’anno abbraccia Pasqua, 25 aprile e primo maggio. È la stima di un’indagine condotta da Cna Turismo e Commercio tra gli aderenti alla Confederazione. Il movimento economico complessivo sarà superiore ai 6,3 miliardi di euro.

Città d’arte, siti Unesco, prodotti tipici enogastronomici, riti sacri e rappresentazioni popolari a sfondo religioso i magneti d’attrazione. Tra questi ultimi rientrano le processioni della Settimana Santa della penisola sorrentina, manifestazioni particolarmente suggestive che portano in costiera turisti dall’Italia e dall’estero (per l’articolo con tutto il programma delle processioni in penisola sorrentina clicca qui).

Tornando alle stime di Una Turismo e Commercio, si valuta che per Pasqua si metteranno in viaggio 14 milioni di vacanzieri (2 milioni e mezzo dall’estero). Molti per raggiungere mete turistiche, ma in buon numero anche per congiungersi con i parenti. Complessivamente il giro d’affari dovrebbe raggiungere quest’anno i 3,5 miliardi, in crescita di 400 milioni rispetto al 2018. Per riti sacri e rappresentazioni popolari, che spingeranno a compiere viaggi anche lunghi, si stima un giro d’affari di 800 milioni.