Più telecamere a controllare le strade di Sorrento

videosorveglianza 1

SORRENTO. La Giunta municipale approva un progetto che mira a potenziare il sistema di videosorveglianza urbana con ulteriori telecamere e nuove tecnologie. L’esecutivo cittadino, guidato dal sindaco Giuseppe Cuomo, ha dato il via libera all’elaborato preliminare redatto dal dirigente dell’ufficio Tecnico dell’ente, l’ingegnere Alfonso Donadio. L’obiettivo è di rendere più funzionale l’impianto di controllo dei punti nevralgici della città.

Un piano che prevede una spesa complessiva di quasi 240mila euro. Ora la documentazione sarà trasmessa al ministero dell’Interno per attingere ai finanziamenti previsti dal Programma «Sicurezza per lo Sviluppo».

Il progetto, così come evidenziato nella relazione tecnica, si snoda attraverso una serie di novità. Alcune delle 27 telecamere esistenti, di tipo dome, saranno sostituite da modelli digitali ad alta definizione. I nuovi occhi elettronici, inoltre, avranno il vantaggio di riprendere l’area circostante a 360 gradi, al contrario di quelli in uso attualmente che devono essere orientati manualmente. Altri apparati, quelli posizionati in zone considerate più sensibili dal punto di vista della sicurezza, saranno ad infrarossi, in modo da garantire una buona visione anche durante le ore notturne. Si prevede anche l’installazione di ulteriori videocamere in altri punti della città attualmente scoperti, però il loro numero non è stato ancora stabilito in attesa di conoscere l’entità del finanziamento erogato dal ministero.

“L’intervento in questione – spiega l’assessore alla Mobilità, Massimo Coppola – mira ad una implementazione qualitativa e quantitativa dell’impianto di videosorveglianza con l’obiettivo di migliorare ulteriormente la sicurezza urbana della città di Sorrento”. L’amministrazione quindi, si è già impegnata, così come prevede il bando per accedere alle sovvenzioni, per garantire la manutenzione dell’impianto almeno per 5 anni.