Picchia la moglie dopo l’ennesimo litigio

carabinieri

L’altro giorno i carabinieri della stazione di Piano di Sorrento hanno arrestato un 44enne di Meta per i reati di lesioni personali, stalking e danneggiamento.

L’uomo, che ha a suo carico precedenti per rissa e lesioni, l’altro giorno ha raggiunto l’abitazione dove la donna, dopo la separazione avvenuta alcuni mesi fa, vive insieme ai 4 figli, tutti minorenni. Dopo aver sfondato la porta d’ingresso a calci, il 44enne si è introdotto in casa ed ha cominciato a colpire l’ormai ex moglie con schiaffi e pugni al corpo e sul viso. Subito dopo l’aggressione l’uomo si è allontanato, ma è stato quasi immediatamente intercettato dai militari dell’Arma, che intanto erano stati avvertiti dell’accaduto.

Gli uomini del maresciallo Daniele De Marini, coordinati dal capitano Leonardo Colasuonno, hanno trovato l’uomo a casa di un suo conoscente, sempre a Meta. Intanto la donna è stata trasferita con un’ambulanza del 118 presso l’ospedale di Sorrento dove i sanitari le hanno medicato le ferite con una prognosi di 20 giorni per le lesioni e lo stato d’ansia procuratole dall’aggressione subita. I successivi accertamenti eseguiti dai carabinieri, anche in seguito alla denuncia della vittima, hanno consentito di appurare che la donna subiva dal marito continui appostamenti, pedinamenti e sfuriate di gelosia, oltre a telefonate moleste.