Piano di Sorrento, Ruggiero lavora alla nuova Giunta

ruggieropiano1

Dopo l’azzeramento delle deleghe da parte del primo cittadino, Giovanni Ruggiero, restano ancora tanti gli interrogativi sulla composizione della prossima Giunta di Piano di Sorrento.

“Piano futura” è un cantiere aperto: la scuola di via Carlo Amalfi, Villa Fondi e Piazza della Repubblica sono progetti per ora fermi al palo. Nell’ultima missiva agli uomini di “Con noi per Piano”, il sindaco aveva sollecitato una riflessione su quanto fatto fino a questo punto e chiedeva un impulso forte al suo programma, aprendo uno spiraglio anche all’opposizione, per lavorare in modo costruttivo alle problematiche del paese.

Sono tante le voci che girano attorno alle poltrone dell’Ente di piazza Cota. Daniele Acampora potrebbe sostituire l’assessore delegato al bilancio, Maurizio Gargiulo, che ha portato a termine il suo impegno nel corso dei 20 mesi di mandato. L’obiettivo era rimettere in ordine i conti comunali e non sforare il patto di stabilità e, sebbene manchi solo il placet definitivo, Piano dovrebbe farcela.

Lo stesso vale anche per l’assessore all’Ambiente, Francesco Gargiulo, che con “L’isola ecologica del tesoro” da cui i cittadini di Piano potranno avere un tornaconto economico dalla differenziata, è riuscito a portare a casa un risultato importante. Altro nome caldo è quello Salvatore Cappiello, uomo di fiducia di Ruggiero, che potrebbe lasciare la poltrona di capogruppo di maggioranza per avere qualche delega nella prossima Giunta.

Insomma il valzer delle poltrone è iniziato e il sindaco Ruggiero è pronto a rilanciare le ambizioni del programma di “Piano futura”.