Personale del Vittoria in prestito all’hotel che ospita il G7

excelsior vittoria sorrento

SORRENTO. Quattro componenti dello staff del Grand Hotel Excelsior Vittoria, sono stati selezionati per lavorare all’hotel Schloss Elmau di Krun, in Germania, in occasione della due giorni del G7, aperta ieri nella città bavarese.

Emanuela Sorrentino e Giovanni Celentano, chef de rang, Maria Esposito e Maria Giovanna Terminiello, maid, potranno così confrontarsi con i loro colleghi tedeschi e garantire un piacevole soggiorno ad ospiti illustri come i leader dei governi di Germania, Gran Bretagna, Canada, Francia, Italia, Giappone e Stati Uniti, che prenderanno parte al summit.

Situato in una splendida valle circondata dalle Alpi, ad un’ora di viaggio da Monaco di Baviera, il castello di Elmau è stato ricostruito dopo un incendio che nel 2005 lo aveva distrutto. Oggi è un resort per famiglie, con due alberghi di lusso (il secondo è stato inaugurato lo scorso 21 marzo), 123 camere e 47 suite, cinque aree termali (di cui una per le signore e una per le famiglie), due padiglioni per fare yoga e tai chi, due piscine di 25 metri, nove ristoranti (di cui uno stellato e due vegani), tre biblioteche e un auditorium da 250 posti.

Grande soddisfazione è stata espressa dai vertici del Grand Hotel Excelsior Vittoria, a partire dal ceo e president, Guido Fiorentino, all’hotel manager, Tiziana Laterza, all’hotel controller e human resource manager, Giovanni Fiorentino. “Siamo orgogliosi che il nostro staff sia risultato tra quelli che Nikolai Bloyd, general manager dello Schloss Elmau, ha ritenuto all’altezza di un’occasione così prestigiosa, come la riunione del G7 – spiegano –. È una scelta che premia quei management che riconoscono nella professionalità dello staff uno dei plus di una struttura di lusso, ma premia soprattutto la volontà e la passione che tutti noi mettiamo ogni giorno nel nostro lavoro. Questa è solo la prima di una lunga serie di iniziative volte a valorizzare “talenti” e formare “professionalità” di rilievo in un territorio a grande vocazione turistica come Sorrento”.