Per le festività riapre il viadotto della “Sorrentina”, il nuovo piano di Anas

viadotto-san-marco-castellammare

Anas, a seguito della richiesta pervenuta ieri da parte del Comune di Castellammare di Stabia, soprattutto per il previsto incremento del traffico veicolare nelle imminenti festività dell’8 dicembre e del successivo periodo natalizio – ha provveduto, nell’immediato, alla rimodulazione del calendario degli interventi che riguardano la sostituzione degli appoggi sul viadotto San Marco, lungo la strada statale 145 “Sorrentina”.

Fermo restando l’articolazione delle attività già programmate, che non è stato possibile interrompere, si è comunque provveduto a rimodulare le attività secondo il seguente calendario:

– già a partire dalle ore 6 di venerdì 7 dicembre, sarà ripristinata la regolare circolazione, in entrambi i sensi di marcia, per facilitare il transito in concomitanza con la Festività della Immacolata;

– a partire poi dalle ore 21:30 di domenica 9 dicembre e fino alle ore 6 di sabato 15 dicembre, i lavori proseguiranno secondo il consueto calendario, ovvero con le chiusure notturne del tratto compreso tra gli svincoli di Castellammare Ospedale (km 3,600) e Castellammare Villa Cimmino (km 9,600) (ad esclusione della notte del sabato su domenica) e con le interdizioni al transito del tratto compreso tra lo svincolo di Castellammare Ospedale (km 3,600) e lo svincolo di Gragnano (km 7,200), in orario diurno, esclusivamente per la direzione Sorrento;

– dalle ore 21:30 di domenica 16 dicembre e fino alle ore 6 del 22 dicembre, le attività lavorative proseguiranno in esclusivo orario notturno con le conseguenti chiusure della tratta, mentre – in orario diurno – verrà ripristinata la regolare circolazione, in entrambi i sensi di marcia;

– infine, a partire dal 22 dicembre 2018 e fino al 7 gennaio 2019 (quando le attività riprenderanno regolarmente fino ai primi giorni del mese di febbraio), le sede stradale sarà totalmente sgombera da cantieri.

I lavori in corso di esecuzione sono stati programmati – secondo quanto condiviso con gli enti territoriali interessati durante una riunione in Prefettura a Napoli – limitando la chiusura totale del tratto tra gli svincoli di Castellammare Ospedale e Castellammare Villa Cimmino all’esclusivo orario notturno compreso tra le le 21:30 e le 6:30 del giorno successivo, escludendo inoltre la notte del sabato su domenica; in orario diurno, invece come noto, invece, la circolazione viene garantita in entrambi i sensi di marcia tra lo svincolo di Gragnano (km 7,200) e lo svincolo di Castellammare Villa Cimmino (km 9,600), mentre la tratta di statale compresa tra lo svincolo di Castellammare Ospedale (km 3,600) e lo svincolo di Gragnano (km 7,200) resta fruibile esclusivamente per la circolazione in direzione di Napoli ed interdetta per il traffico in direzione Sorrento, ad esclusione delle giornate di sabato e di domenica.

Lungo l’intera tratta permane, in entrambe le direzioni, il divieto di transito per i veicoli di massa a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate, non adibiti a trasporto di persone.