Pasqua, uova e colombe troppo care: aumentano i dolci fatti in casa

colomba

SORRENTO. Si prevede una Pasqua 2014 ancora sotto il segno dell’austerità. Complici anche i prezzi vertiginosi di molti dolci tipici pasquali, per calmierare le spese per la nuova festività alle porte, gli italiani si mostrano anche pronti a cimentarsi al fai da te.
L’Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha monitorato i prezzi relativi ai prodotti tipici della Pasqua e si registra un aumento soprattutto nei costi delle colombe, che crescono mediamente del +4,5% rispetto al 2013.

Alla luce di queste nuove abitudini, si prospetta, per l’ennesimo anno, una contrazione dei consumi relativi ai prodotti di circa il -13% rispetto al 2013.

Anche in penisola sorrentina sta prendendo piede l’abitudine di preparare in casa la colomba e altri dolci tipici di Pasqua (pizza, campanari, pastiera, ecc.). A tale proposito già spopolano su internet le ricette per dare sfogo alla propria creatività risparmiando.

Ecco la ricetta per preparare la classica colomba di Pasqua:

Prima di tutto prepariamo il lievitino, che è un panetto che si utilizza quando si fanno torte di questo genere, che prevedono più lievitazioni. Il lievitino si ottiene sciogliendo il lievito di birra in un po’ di acqua o latte tiepido e aggiungendo successivamente 120/140 gr di farina. Mescolare bene e formare una pallina da lasciare lievitare fino a quando raddoppierà di volume in un luogo caldo.ricetta_colomba
Passata l’ora di lievitazione, riprendere il lievitino e aggiungere metà dello zucchero, due tuorli e la restante acqua tiepida. Impastare bene, quindi aggiungere circa 150 gr di farina lavorando bene l’impasto fino a renderlo compatto e non appiccicoso. Vi consigliamo l’utilizzo di un’impastatrice. Lasciar riposare in luogo tiepido fino a quando anche questo composto avrà raddoppiato di volume. Ci vorranno da un’ora a due ore.

Riprendere l’impasto e unirvi la farina e lo zucchero rimanenti e un tuorlo. Lavorare bene il composto aggiungendo anche un pizzico di sale e 100 gr di burro, precedentemente ammorbidito e fatto a pezzetti. Quando la pasta sarà ben amalgamata, prendetela e riponetela in una ciotola. Coprite con un panno e lasciate lievitare per 12 ore.

Riprendete l’impasto dopo le 12 ore di lievitazione e sgonfiatelo con un bel cazzotto. Rilavoratelo per bene e aggiungete i canditi, un tuorlo, la scorza di arancia grattugiata, 2 bustine di vanillina e 60 gr di burro, sempre ammorbidito e fatto a pezzetti. Lavorate bene l’impasto fino a quando sarà bello elastico e omogeneo.ricetta_colomba4

Trasferite l’impasto in uno stampo da colomba (si trovano facilmente nei supermercati nei periodi che precedono la Pasqua) e lasciare lievitare fino a che non raddoppierà di volume. Dovrà arrivare più o meno al bordo dello stampo.
Ora prepariamo la glassa di copertura della colomba. La glassa si prepara facilmente. Montate un albume con un cucchiaio di zucchero. Non deve essere montato a neve ferma. Dopodichè aggiungete la farina di mandorle. La glassa dovrà avere la consistenza di un composto schiumoso.

Spennellatela copiosamente sulla superficie della colomba, lasciando che coli internamente nello spazio tra l’impasto e lo stampo.

Completate la vostra opera d’arte distribuendo copiosamente granella di zucchero e mandorle (non sbucciate) sopra la colomba. Infornate in forno già caldo a 170 gradi per circa 50 minuti.

Se volete potete segnalarci eventuali ricette per realizzare dolci pasquali nello spazio che si trova sotto l’articolo.