Parcheggio Lauro: La Regione boccia l’ipotesi di gestione ai privati

parcheggio

SORRENTO. Il finanziamento di 11milioni di euro per il collegamento tra l’area di sosta ed il porto di Marina Piccola sarà erogato, a patto che la gestione resti in mani pubbliche.

 

È in sintesi quanto ha deciso la Regione Campania in merito ai fondi destinati al secondo lotto del parcheggio di via Correale.

Il Comune, qualche mese fa, aveva deciso di indire un bando per un project financing per la concessione ad un consorzio privato della struttura.

In sostanza i soggetti partecipanti alla gara avrebbero dovuto accollarsi il costo a carico dell’ente di piazza Sant’Antonino relativo al percorso meccanizzato di collegamento con l’area portuale. Oltre agli 11milioni del finanziamento regionale, infatti, sono necessari ulteriori 5milioni, che devono essere messi a disposizione dall’amministrazione comunale. A tale proposito il Comune ha già stipulato un mutuo con la Cassa depositi e prestiti.

Allo stesso tempo, però, la Giunta guidata dal sindaco Giuseppe Cuomo, aveva promosso l’idea della partnership con i privati. In pratica chi si fosse aggiudicato l’appalto per i lavori si sarebbe accollato anche il debito, rimborsando in un’unica soluzione il mutuo bancario, ottenendo, come contropartita, la gestione trentennale dell’area di sosta e del collegamento con il porto di Marina Piccola.

Ma dalla Regione è arrivato lo stop. Gli uffici di palazzo Santa Lucia, infatti, hanno stabilito che gli 11milioni sono disponibili, a patto che l’operazione venga interamente realizzata da soggetti pubblici e che la gestione del parcheggio Lauro non passi ai privati.

L’amministrazione comunale, quindi, per realizzare l’opera è costretta a fare marcia indietro ed a rivedere i termini del bando di gara, oltre che del cronoprogramma e dell’intero quadro economico.

RIPRODUZIONE RISERVATA