Orlando propone al senatore Lauro di candidarsi alla guida del Comune di Sant’Agnello

LauroRaffaele

SANT’AGNELLO. “Perché non si candida alla guida della nostra città?”. È la proposta che una delegazione di cittadini di Sant’Agnello ha formulato all’indirizzo del senatore Raffaele Lauro.

 

 

L’incontro è avvenuto l’altro giorno in occasione del ritorno a Sorrento del parlamentare per commemorare, ad un mese dal decesso, la scomparsa dell’onorevole Giannino Casola.

A confermare l’inattesa proposta è l’ex sindaco di Sant’Agnello, Gian Michele Orlando: “Ho chiesto personalmente al senatore Lauro di mettersi alla guida di una lista civica in vista delle elezioni amministrative della primavera”.

Il parlamentare uscente, che non correrà per la riconferma, ha profondi legami con la città di Sant’Agnello, di dove è originaria parte della sua famiglia.

Nonostante ciò ha declinato l’invito. “Sono lusingato della proposta – dice Lauro -, però gli impegni politici a Roma non mi permetterebbero di guidare il Comune come vorrei: la città deve avere un sindaco presente sul territorio che si occupi dei problemi quotidiani”.

Una mossa, quella di Orlando, che avrebbe potuto sparigliare le carte in vista della tornata elettorale del 26 e 27 maggio prossimi. Certamente avrebbe spiazzato il suo principale avversario, l’assessore provinciale, già sindaco di Sant’Agnello, Piergiorgio Sagristani.