Ordinanza anti accattonaggio, i soldi confiscati andranno al Comune e non alla Caritas

sersale-elemosina

SORRENTO. Dietro front dell’amministrazione in merito alla destinazione dei soldi confiscati a coloro che vengono sorpresi a chiedere l’elemosina lungo le strade cittadine. Il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, ha deciso che le somme sequestrate ai mendicanti pizzicati a richiedere “in modo molesto” ed insistente somme di denaro ai passanti sul territorio comunale non andranno più alla Caritas diocesana. L’ente, infatti, ha confermato la propria indisponibilità all’ipotesi di ricevere i soldi dal Comune di Sorrento.

Ecco perché, ieri, il primo cittadino ha firmato una nuova ordinanza con cui destina le confische al capitolo del Bilancio comunale che prevede come scopo il contrasto alla povertà e l’erogazione di contributi a favore di soggetti bisognosi.