Opere pubbliche, il Comune di Vico Equense presenta 6 progetti

VicoEquenseMunicipio

VICO EQUENSE. Sei progetti esecutivi e cantierabili, per una spesa totale che ammonta a circa 7 milioni di euro. Sono le opere infrastrutturali destinate a cambiare il volto di Vico Equense nei prossimi anni, non solo per quanto riguarda riqualificazione e messa in sicurezza di edifici ed aree pubbliche, ma anche per l’efficientamento dei servizi e per la sicurezza idrogeologica. Si tratta degli elaborati che il Comune ha inserito nella piattaforma i.Ter della Regione Campania.

Le manifestazioni di interesse erano finalizzate alla costituzione di una banca dati di progetti immediatamente esecutivi e cantierabili da realizzarsi sul territorio regionale. Diversi erano gli ambiti tematici interessati riguardanti gli edifici pubblici: la messa in sicurezza sismica, il restauro e la riqualificazione di beni di interesse archeologico, storico e artistico, il risparmio e l’efficientamento energetico anche per quanto concerne l’edilizia abitativa pubblica, il completamento e la ri-funzionalizzazione delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, il risparmio idrico e dissesto idrogeologico.

Nel dettaglio i progetti riguardano la riqualificazione del centro storico “Quartiere Vescovado” (per 2milioni 205mila euro), recupero nella frazione di Massaquano del borgo di Santa Lucia – secondo e terzo lotto (1milione e 749mila euro e 1milione e 102mila euro), progetto di efficientamento energetico e interventi di riqualificazione di alcuni edifici adibiti a uso scolastico (696mila euro), lavori di difesa e protezione del sito termale “Scrajo Terme” (989mila euro) ed il recupero, valorizzazione ed energizzazione secondo la procedura geo-bio del sentieri della Minerva (88mila e 500euro).