Oncologia a Sorrento, interviene anche il sindaco Ruggiero

Sorrento_ospedale

PIANO DI SORRENTO. Il sindaco Giovanni Ruggiero, attraverso una nota, ha espresso la propria “disponibilità a sostenere e portare avanti con forza e nel più breve tempo possibile ogni iniziativa utile a scongiurare le gravissime ed inaccettabili conseguenze” della paventata unificazione dei servizi oncologici di Torre del Greco, Sorrento e Gragnano con sede definitiva presso il presidio ospedaliero di Gragnano.

ruggieropiano1

“Condivido appieno – continua la lettera indirizzata agli altri sindaci della penisola, al governatore della Campania Vincenzo De Luca e al Commissario straordinario Asl Na 3-Sud Antonietta Costantini – tutte le preoccupazioni e le apprensioni legate a tale decisione, che vedrebbe come conseguenza diretta la soppressione del servizio oncologico erogato presso i locali dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Sorrento, servizio che a parere della scrivente amministrazione rappresenta un baluardo insostituibile per la sanità tutta della penisola sorrentina, in grado fin oggi, con grande professionalità e umanità, di alleviare le sofferenze degli ammalati oncologici”.

Inoltre, all’inizio della prossima settimana, Ruggiero incontrerà alcuni pazienti del reparto oncologico sorrentino per ascoltare dai diretti interessati le specifiche e le esigenze e farsi portavoce di tali richieste dinanzi agli organi e le autorità competenti.