Capri Watch, fashion accessories

Nuovo taglio non autorizzato di alberi sul Faito

alberi-tagliati-faito-2319

Nuovo taglio di alberi non autorizzato sul Monte Faito. Un’intera area verde rasa al suolo senza il nulla osta del Parco Regionale dei Monti Lattari. Il disboscamento è avvenuto qualche giorno fa nei pressi dell’ingresso della stazione della funivia, in uno dei punti più panoramici. Stando a quanto denunciato dagli ambientalisti sono stati segati e portati via almeno un centinaio di piante, peraltro piuttosto giovani. A lanciare l’allarme i residenti che hanno sentito il rumore delle motoseghe, ma quando sul porto sono arrivate le autorità competenti il danno era fatto.

Le foto dell’area disboscata saranno ora incluse nel dossier predisposto da Vas e il Wwf che sarà allegato alla denuncia che le associazioni intendono presentare alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata ed al ministro dell’Ambiente. Sarebbero un centinaio gli alberi tagliati a un metro da terra mentre altri sono stati segnati con vernice rossa evidentemente pronti per essere segati.

Secondo gli ambientalisti le piante sarebbero state eliminate per fare spazio per una pista di parapendio con atterraggio sull’arenile di Castellammare di Stabia. Ipotesi avvalorata dal fatto che un’associazione ha presentato un’istanza proprio per svolgere questo tipo di attività nell’area ora disboscata, senza, però, ottenere il via libera da parte del Parco dei Monti Lattari proprio a causa del progetto che prevedeva il taglio di alberi. Ora bisogna capire cosa succederà dopo che le motoseghe sono entrate di nuovo in azione su Monte Faito.