Nuovo porto di Marina della Lobra, il Comune chiede 29milioni alla Regione

marina-della-lobra-99

MASSA LUBRENSE. Ventinove milioni di euro. È questa la richiesta formulata dall’amministrazione comunale di Massa Lubrense per la ristrutturazione del porto di Marina della Lobra. Il tutto nasce da un bando sulla portualità pubblicato dalla Regione Campania per ridisegnare l’intero settore. I finanziamenti sono quelli del Fondo per lo sviluppo e coesione (Fsc), dei Fondi Europei per lo Sviluppo Regionale (Fesr) e dell Programma Operativo Complementare (Poc) tutti con riferimento alla programmazione europea 2014-2020.

L’amministrazione della costiera guidata da Lorenzo Balducelli con una apposita delibera ha manifestato l’interresse alla richiesta dando mandato al settore Lavori pubblici del Comune guidato dall’ingegnere Antonio Provvisiero di approntare la documentazione necessaria.

Ma non è la sola novità su Marina della Lobra. In questi giorni, infatti, sempre dal Comune di Massa Lubrense e sempre per il porto di Marina della Lobra si sta valutando la partecipazione ad un’altra manifestazione di interesse della Regione Campania per l’erogazione dei fondi europei per la pesca (Feamp) al fine di offrire ai pescatori i servizi di base per la propria attività.

Il tutto avviene mentre si fanno intensi i rapporti con la Regione Campania per una serie di atti che a breve interesseranno sempre Marina della Lobra. È alla firma del direttore generale della Mobilità, l’avvocato Giuseppe Carannante il decreto di delimitazione dell’area portuale. L’intera questione è stata istruita dal dirigente Lorella Iasuozzo.

Il provvedimento è propedeutico ad un altro atto che è in fase di adozione dalla Regione Campania per la destinazione d’uso delle aree all’interno del porto. Un provvedimento che intende mettere ordine sull’intera area di Marina della Lobra e che a causa di un lunghissimo contenzioso tra Regione Campania e Comune di Massa Lubrense non aveva visto ancora la luce. Oggi con i rapporti distesi tra l’amministrazione Balducelli e Palazzo Santa Lucia si è arrivati alla fase finale.

“Ci stiamo muovendo a 360 gradi – commenta il sindaco Balducelli – per cogliere tutte le opportunità per una riqualificazione vera di Marina della Lobra. Il tutto terrà presente alcuni concetti che abbiamo espresso in campagna elettorale e che coerentemente stiamo portando avanti. Parlo del fatto che il porto dovrà essere pubblico e non privato e ci stiamo muovendo per l’ampliamento dello specchio acqueo. Solo in questo modo si potranno attirare i grandi yacht con servizi portuali di qualità e portare alla economia della città un turismo di eccellenza. Il tutto tenendo presente la salvaguardia dei luoghi e la loro storicità ed il fatto che negli ultimi anni Marina della Lobra ha assunto nuovo valenza per il charteraggio nautico ed il traffico passeggeri”.