Nuovo allarme per l’inquinamento marino a Sorrento

marina.piccola

SORRENTO. Ci risiamo. Torna l’incubo dei batteri che arrivano ad inquinare il mare di Sorrento. Lo scorso 28 settembre l’Arpac ha eseguito il prelievo di nuovi campioni di acque lungo le coste e di nuovo sono risultati valori abnormi sia per quanto riguarda gli enterococchi intestinali, che in merito all’escherichia coli. Per entrambi i parametri si registra un’impennata rispetto alle analisi eseguite in precedenza, tanto che riguardo gli enterococchi il dato è di ben 10 volte superiore alla soglia massima prevista (2005 contro 200), per l’escherichia, invece, il limite viene superato di 4 volte (2005 contro 500).

La zona di mare interessata è quella che si trova tra la radice del molo di Marina Piccola e la Villa Pomepiana. In pratica la stessa dove si sono verificati i problemi nel corso del mese di agosto. A questo punto si attende che da un momento all’altro il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, emani un nuovo divieto di balneazione.

Pochi giorni fa è toccato al primo cittadino di Meta, Giuseppe Tito, interdire di nuovo ai tuffi la spiaggia del Purgatorio.