Capri Watch - Fashion Accessories

Nuovi ripetitori telefonici a Massa Lubrense

small-cell-tim-massa-lubrense

MASSA LUBRENSE. Migliora il segnale per smartphone e cellulari a Massa Lubrense. Sono in arrivo 10 small cell, piccole antenne a bassissimo impatto che miglioreranno il segnale voce ed il traffico dati in zone poco coperte del territorio. È stata siglata, infatti, presso la Casa Municipale la convenzione tra la Tim ed il Comune di Massa Lubrense che permetterà dal prossimo mese di settembre di installare delle small cell nelle zone di Marciano, San Montano, Massa centro, Sant’Agata sui due Golfi, Torca e Termini. Si tratta delle prime sei installazioni di un programma condiviso tra l’azienda di telefonia mobile ed il Comune che dovrebbe portare presto ad aggiungerne altre 14 per arrivare ad un totale di 20 ripetitori telefonici sul territorio.

Questo il commento di Sonia Bernardo assessore all’Ambiente del Comune di Massa Lubrense che sta seguendo da tempo le problematiche relative alla connettività sul territorio: “Finalmente ad un anno dell’approvazione della delibera che consentiva la firma della convenzione per l’installazione delle piccole antennine per il miglioramento del segnale voce e per il traffico dati, la Tim ha dato il via libera per i lavori. Con un segnale a bassissimo impatto ambientale verrà migliorato il traffico voci e quello dati in sei zone del territorio con enormi problemi di connettività alla rete mobile. Il programma concordato con Tim è ambizioso e prevederà a breve la installazione di ulteriori 14 small cell sul territorio. Mi preme sottolineare che i proventi derivanti dal canone che l’azienda verserà al Comune per l’installazione delle small cell confluirà in un apposito capitolo di bilancio denominato “ambiente” che ci permetterà di attivare ulteriori campagne per il monitoraggio sul territorio delle emissioni di radon e per stipulare una convenzione per lo smaltimento dell’amianto cui potranno rivolgersi i cittadini che ne hanno necessità, in modo da evitarne l’abbandono nell’ambiente”.