“Notti d’Autore” si ferma nel giorno del lutto per le vittime del sisma

locandina-notti-autore

SANT’AGNELLO. “Notti d’Autore” ha cambiato programma nella giornata dedicata alle vittime del terremoto. E così ieri, sabato 27 agosto, tutte le esibizioni in programma sono state fermate in segno di rispetto per la giornata di lutto nazionale proclamata dal Governo. Nell’area riservata agli spettacoli musicali gli artisti presenti si sono messi all’opera ed hanno deciso di dedicare la propria arte alle popolazioni colpite dal sisma con tele e rappresentazioni che hanno avuto come tema il terremoto e la sofferenza che provoca.

Inoltre, dal palco è partita una lettura collettiva, spontanea e partecipata, inaugurata dal maestro Marcello Aversa, ideatore ed organizzatore dell’evento, con un brano dello scrittore Erri De Luca sull’ultimo terremoto. E poi in tanti hanno preso il microfono per dare il proprio contributo al “reading” con la declamazione di poesie e testi sui terremoti che hanno colpito nel corso degli anni l’italia: dal Belice, all’Irpinia, all’Aquila, fino alla tragedia di questi giorni.

L’amministrazione comunale ha accolto con favore e condiviso la scelta degli organizzatori ed è stata rappresentata dal vice sindaco Clara Accardi e dall’assessore Giuseppe Gargiulo. Entrambi hanno sostituito il sindaco impegnato con il suo lavoro.

Il comitato organizzatore ha, inoltre, avviato una raccolta fondi per le comunità coinvolte dal sisma. Una cassetta di vetro è stata posta nell’area della festa per consentire a ciascuno di versare il proprio contributo ed anche il ricavato della vendita delle magliette, con il logo della manifestazione, sarà destinato alle beneficienza per le popolazioni terremotate.

La serata si è poi chiusa con un momento denso di significato e di suggestione: il lancio in cielo delle lanterne cinesi, palloncini con candele decorative che hanno illuminato la notte e destato una commozione diffusa. “Un segno di attenzione fattiva e di grande sensibilità umana ed artistica è arrivato da “Notti d’autore” – ha detto il sindaco Piergiorgio Sagristani – la manifestazione anche in queste contingenze conferma di avere un grande respiro ed una straordinaria propensione alla solidarietà”. Questa sera alle ore 20, dopo il cordoglio, ritornano gli stand e gli spettacoli musicali.