Nelle scuole di Sorrento una campagna per la raccolta dell’olio esausto

olio-esausto

SORRENTO. L’assessorato all’Ambiente del Comune e la società Penisolaverde hanno dato avvio ad una serie di appuntamenti, presso gli istituti scolastici cittadini, volti alla sensibilizzazione verso il riciclo dell’olio esausto di natura domestico. L’iniziativa è partita lo scorso 3 marzo coinvolgendo circa cento alunni del complesso Vittorio Veneto e nei prossimi giorni saranno interessati gli studenti dell’Istituto comprensivo Torquato Tasso.

Dopo un appuntamento didattico in cui è stato spiegato agli alunni l’importanza della raccolta differenziata, si è approfondito l’elevato tasso di inquinamento dato dall’immissione nello scarico di casa dell’olio esausto di natura domestica. E’ stata anche spiegata l’iniziativa di Penisolaverde che prevede la consegna di un litro di olio extravergine di oliva a tutti coloro che conferiranno presso l’isola ecologica di via San Renato, o durante gli appuntamenti itineranti cittadini, almeno 7 litri di olio esausto. A termine dell’incontro a tutti gli alunni e agli insegnanti è stata consegnata una tanica per la raccolta dell’olio esausto.

“Questa iniziativa – dichiara il consigliere comunale Luigi Di Prisco – è inquadrata nella campagna di sensibilizzazione verso le tematiche inerenti la raccolta differenziata. Raccogliere l’olio esausto non fa solo bene al nostro mare, visto che un solo litro di olio esausto è in grado di formare una pellicola inquinante grande quanto un campo da calcio e di rendere non potabile un milione di litri d’acqua, ma aiuta anche i nostri agricoltori, considerato che è in atto la promozione che premia tutti coloro che conferiranno 7 litri di olio esausto con un litro di olio extravergine di oliva prodotto da agricoltori locali; in sintesi riciclando l’olio aiuti l’agricoltura e il nostro mare”.