Nelle piazze di Sorrento le sculture dei maestri del Novecento

Sviluppo di Forma 1

SORRENTO. La primavera è alle porte e con il sole anche la grande arte torna a fare capolino in penisola sorrentina. Cultura che, ormai, ha formato binomio con Fondazione Sorrento, l’istituzione presieduta dall’armatore Gianluigi Aponte, che da anni organizza eventi di richiamo internazionale proprio per lo spessore degli artisti e delle opere in mostra, in grado di richiamare migliaia di appassionati da ogni parte del mondo.

Tebe seduta 1Per la stagione 2016 prevista la realizzazione di due diverse esposizioni. Toccherà prima alla pittura e poi alla scultura del Novecento italiano. “Con queste due mostre fuse in un unicum culturale – spiega il direttore della Fondazione Sorrento, Luigi Gargiulo – si conclude un percorso durante il quale abbiamo avuto l’onore di ospitare capolavori di maestri come Aligi Sassu, Mimmo Paladino e Antonio Biasiucci, Salvador Dalì, Mario Sironi, Pablo Picasso e Arnaldo Pomodoro. Dal prossimo anno, la Fondazione sta già lavorando per un nuovo ciclo di appuntamenti espositivi”.

Bifrontale Uno 1

Intanto che le sale di Villa Fiorentino si preparano ad accogliere le opere sulla pittura del ‘900 italiano, le piazze di Sorrento anticipano la mostra estiva ed autunnale sulla scultura Made in Italy del Novecento. Per la Domenica della Palme, infatti, in alcuni dei punti nevralgici della città saranno visibili le installazioni di grandi scultori del XX secolo: in piazza Andrea Veniero è stata posizionata la “Porta di Edipo” di Augusto Perez; in piazza Sant’Antonino ha trovato posto il “Bifrontale uno” di Pietro Consagra; in piazza Tasso è visibile l’opera “Sviluppo di Forma” di Umberto Mastroianni ed in piazza Angelina Lauro la “Tebe seduta” di Giacomo Manzu’. Tra queste installazioni c’è anche il “Grande Contorsionista” di Luciano Minguzzi, collocato nella fontana posta all’ingresso di Villa Fiorentino.

Porta di Edipo 1

Dal prossimo 8 aprile, giorno di inaugurazione, si potrà visitare la mostra dal titolo “Visioni Trasversali nella pittura italiana del XX secolo”. Saranno circa 70 le opere di altrettanti artisti suddivise in diverse sezioni esposte nelle sale di Villa Fiorentino, prestigiosa residenza del corso Italia sede della Fondazione Sorrento.

La mostra sulla pittura del Novecento si concluderà il 26 giugno. Giusto il tempo di rimuovere i quadri e sistemare le sculture e per il 9 luglio sarà inaugurata la nuova esposizione composta da circa 50 opere scultoree di altrettanti maestri del ‘900 italiano che rimarranno fino al 6 novembre.

Grande Contorsionista 1