Nella migliore delle ipotesi si andrà a -3

cavani-3

I punti dalla Juventus sono diventati 6, dopo che l’Udinese ha fatto capire agli azzurri che il Friuli non è facile terra di conquista per nessuno.

 

Ma il vero problema di Mazzarri è che il Napoli non si riesce più a segnare. O meglio, il Matador si è fermato. La macchina da goal che ha portato gli azzurri alle calcagna della Juve si è inceppata. Anche contro l’Udinese il fuoriclasse uruguayano è apparso fuori tempo, lontano dagli stratosferici standard realizzativi a cui ci aveva abituato. Il cannibale pare essere tornato umano. In molti danno la colpa alle voci che arrivano da Madrid, o forse è solo un normale periodo di appannamento.

Ma ora non bisogna pensarci, i numeri servono a riempire gli almanacchi, ora conta solo la super-sfida di venerdì al San Paolo. Una gara aperta, anche se le differenze di organico, con tutta onestà, fanno pendere l’ago della bilancia verso Buffon, Pirlo e compagni.

Tuttavia, una partita del genere si trascina dietro un carico emozionale e nervoso che lascia la porta aperta a qualsiasi risultato.

Ciò che è stato è stato, ora dobbiamo batterli.