Necessari 3 mesi per mettere in sicurezza le gallerie della “Sorrentina”

chiusura-sorrentina-allagamento-gallerie-castellammare

Dureranno tre mesi i lavori dell’Anas per la ricostruzione della tubatura danneggiata il 6 novembre scorso dal maltempo. Tanto impiegheranno i tecnici e gli operai dell’Azienda Nazionale Autonoma delle Strade per convogliare le acque del vicino “Rivo Calcarella” in una nuova condotta ed evitare così, in caso di forti piogge, l’allagamento delle gallerie di “Privati” e di “Varano”, che sorgono lungo la Statale “Sorrentina”, nel territorio del Comune di Castellammare di Stabia.

È quanto emerso dall’incontro che si è svolto questa mattina alla Prefettura di Napoli, sollecitato a più riprese dal sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, per trovare una soluzione alle gravissime ripercussioni sul traffico da e per la penisola sorrentina, generate dalla chiusura temporanea dei due tunnel in presenza di allerta meteo diramata dalla Protezione Civile regionale.

Presenti all’incontro, oltre Cuomo, i sindaci di Castellammare di Stabia, Antonio Pannullo, di Vico Equense, Andrea Buonocore, il vice sindaco di Piano di Sorrento, Pasquale D’Aniello e i delegati di Regione Campania, Genio Civile e Città Metropolitana di Napoli.

“I responsabili dell’Anas ci hanno presentato il progetto, che andrà in affidamento già lunedì prossimo – ha commentato il primo cittadino di Sorrento -. Da qui a tre mesi il dispositivo in vigore non sarà revocato, ma abbiamo avuto rassicurazioni che la Protezione Civile si impegnerà ad impiegare un’altra pompa idrovora per evitare l’accumulo di acqua in occasione di abbondanti precipitazioni. L’attenzione resta alta e monitoreremo l’iter dei lavori, in sinergia con tutti gli enti interessati”.