Nasce un nuovo percorso per gli amanti del trekking che attraversa la zona collinare della penisola

trekking

SORRENTO. A proporre il suggestivo itinerario è la guida escursionistica Giovanni Visetti, che ha pubblicato sul proprio sito, www.giovis.com, le caratteristiche del tracciato, che affaccia quasi interamente sugli isolotti de Li Galli.

 

Un circuito, denominato “Sentiero delle Sirenuse” (il nome con cui vengono indicati, appunto, Li Galli, ossia gli scogli delle mitiche Sirene che ammaliarono Ulisse), che copre una lunghezza complessiva di 8 chilometri, attraversando i punti più panoramici dei territori di Massa Lubrense, Sorrento e Sant’Agnello.

Si parte da Torca, seguendo la segnaletica del Cai che indica l’Alta via dei Monti Lattari, fino ad arrivare al Pizzitiello. Da qui si può ammirare gran parte del golfo di Salerno, da Punta Licosa fino ai Faraglioni di Capri. Si prosegue verso i Colli di Fontanelle, per poi fare dietro-front seguendo i sentieri del Progetto Tolomeo che consentono di ritornare a Sant’Agata sui due Golfi, dopo aver attraversato la pineta de Le Tore.

“Per compiere l’intero tragitto – spiega Visetti – occorre una mezza giornata, però ci sono numerose possibilità di abbandonare il percorso, oppure di prendere delle scorciatoie”.

Seguendo le indicazioni si attraversano aree dal grande valore storico-culturale, ma anche zone di interesse naturalistico con ambienti tipici della penisola sorrentina.

L’iniziativa si avvale del patrocinio delle amministrazioni comunali interessate, della locale sezione di Federalberghi, dell’Azienda di soggiorno e turismo di Sorrento e Sant’Agnello e delle Pro Loco di Massa Lubrense e di Sant’Agata sui due Golfi, oltre che dell’Area Marina protetta di Punta Campanella.

La presentazione ufficiale del percorso è in programma per sabato prossimo, alle 18.45 presso la sede della Congrega del Santo Rosario di Sant’Agata sui due Golfi. Prevista la partecipazione dei sindaci di Sorrento e Massa Lubrense, Giuseppe Cuomo e Leone Gargiulo e del vice sindaco di Sant’Agnello, Clara Accardi, mentre a moderare gli interventi sarà l’assessore al Turismo di Massa Lubrense, Donato Iaccarino.

RIPRODUZIONE RISERVATA