Napoli – Catania. Una notte da leoni a caccia della vetta

hamsik1

Serve una vittoria per salire in testa, almeno per una notte e sopratutto per rispondere con i fatti alle parole di Conte, che oggi ha dichiarato: “il Napoli è la favorita per lo scudetto”.

 

Un modo come un altro per alzare la tensione, che dimostra, ancora di più, la paura che attanaglia i bianconeri.

Gli azzurri non solo al meglio viste le numerose assenze: Britos, Campagnaro e Maggio non saranno del match. Mazzarri a questo punto potrebbe optare per la difesa a 4 con Zuniga a destra e Armero a sinistra. A centrocampo fiducia a Dzemaili, dopo la bella prova contro il Parma. Rientra Behrami, che dovrebbe far coppia con Inler. In avanti Hamsik e Pandev alle spalle di Cavani.

Nel Catania il tecnico Maran dovrà fare a meno di Alvarez e Castro squalificati, ma recupera Lodi e Almiron. Quest’ultimo si giocherà un posto con Biagianti. Il tridente offensivo sarà formato da Barrientos e Gomez ai lati di Bergessio.

Napoli (4-3-2-1): De Sanctis; Zuniga,Cannavaro, Gamberini, Armero; Behrami, Dzemaili, Inler; Hamsik, Pandev; Cavani. A disposizione: Rosati, Colombo, Grava, Rolando, Donadel, Mesto, El Kaddouri, Insigne, Calaiò. All. Mazzarri/p>

Catania (4-3-3): Andujar; Bellusci, Spolli, Legrottaglie, Marchese; Izco, Lodi, Almiron (Biagianti); Barrientos, Gomez, Bergessio. A disposizione: Frison, Terracciano, Augustyn, Potenza, Rolin, Ricchiuti, Salifu, Keko, Doukara. All. Maran