Multe salate per gli operatori commerciali che importunano i turisti

capri

CAPRI. Una stretta contro coloro che a Capri “importunano” i turisti offrendo beni e servizi, tra cui giri dell’isola, escursioni, ma anche drink e bibite. Allo stesso tempo è vietato “svolgere su aree e suoli pubblici, in concessione e private ad uso pubblico, qualsiasi attività di intermediazione e/o promozione di offerte di beni e servizi, inclusa la pubblicità ambulante con qualsiasi forma o mezzo”.

E’ quanto stabilisce un’ordinanza firmata dal sindaco di Capri, Gianni De Martino. Contro i trasgressori previste sanzioni amministrative alquanto salate, a partire da 300 euro. Il provvedimento va a sostituire la precedente ordinanza sulla petulanza, rivolto a operatori turistici e commerciali della zona di Marina Grande e anche della Piazzetta, che si è rivelata inefficace e non ha sortito gli effetti sperati per arginare il fenomeno.

Il sindaco nel proprio provvedimento scrive che “il soggiorno nella città di Capri da parte dei numerosi turisti che quotidianamente la frequentano impone un decoro generale e l’agevole circolazione pedonale e veicolare senza che siano continuamente avvicinati da operatori presenti sul territorio, in particolare nella zona portuale di Marina Grande, che incuranti di tutto offrono le più disparate prestazioni di beni e servizi, arrivando talvolta perfino a vere e proprie liti tra gli stessi operatori”.

Forse un giro di vite analogo sarebbe necessario anche a Sorrento, soprattutto in alcune zone del centro storico.