Misure contro “portoghesi” e delinquenti alla stazione di Meta

meta-stazione

META. Cancelli più alti e rigidi controlli all’interno della stazione per rendere la vita difficile a portoghesi e piccoli delinquenti, mentre un pullman di linea trasporterà i bagnanti in spiaggia gratuitamente aggiungendosi alle navette messe a disposizione dal Comune.

E’ il contenuto dell’accordo sottoscritto ieri mattina dal sindaco Giuseppe Tito e dal presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio. Un vertice nato dalla volontà di arginare l’ondata di criminalità legata all’imponente afflusso di vacanzieri del mare che, nei fine settimana, si riversano in penisola sorrentina dall’hinterland napoletano a bordo dei treni dell’ex Circumvesuviana.

Un summit durante il quale è stato deciso di potenziare le misure atte ad impedire ai furbetti di aggirare i tornelli senza pagare il biglietto. La stazione di Meta, inoltre, sarà presidiata da guardie giurate e almeno quattro controllori che affiancheranno carabinieri, agenti della Municipale e volontari della Protezione Civile.

Sabato e domenica prossimi, in via sperimentale, i pendolari del mare potranno anche viaggiare gratis a bordo del pullman dell’Eav dallo scalo ferroviario Marina di Meta, mentre la corsa di ritorno costerà solo un euro. Si tratta delle stesse tariffe applicate a bordo delle navette messe a disposizione dal Comune che, durante l’ultimo weekend, hanno trasportato migliaia di vacanzieri fino ai lidi balneari.