Microfono aperto del 6 maggio 2015

elezioni-europee-sorrento

Appuntamento odierno con la rubrica Microfono Aperto riservata ai comunicati dei candidati. Si ricorda che eventuali notizie possono essere inviate alla mail lpsorrentopress@gmail.com, l’unico mezzo per interagire con la redazione. Grazie.

Gennaro Cinque: “Cinema e territori, Vico Equense modello da esportare”

“Più di un secolo di cinema raccontato nelle bacheche della storica Casa Comunale di Vico Equense. Due sale ospitano, infatti, il primo “Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina”, con documenti, testimonianze fotografiche e reperti video di tutto ciò che è stato girato in quest’area negli ultimi cento anni”. Cinema e territori, per ridare slancio all’antico legame tra la settima arte e la penisola sorrentina, questo è l’ambizioso obiettivo di Gennaro Cinque candidato alle elezioni regionali nella lista di Forza Italia a sostegno di Stefano Caldoro Presidente.

“Sono sempre più numerosi – aggiunge Cinque – gli esempi di turismo legato ai luoghi che hanno fatto da sfondo a film o fiction. Sono una persona molto concreta, pertanto il mio impegno in Regione Campania sarà quello di garantire lo svolgimento di quelle attività di conoscenza, informazione e programmazione indispensabili per attingere finanziamenti utili allo sviluppo dei territori e delle comunità”. Negli anni passati Vico Equense e l’area sorrentina sono stati gli scenari privilegiati di numerose produzioni per il grande schermo. Da Vittorio De Sica, Sophia Loren e Marcello Mastroianni, fino alla più recente Susan Bier (che ha diretto nel 2012 “Love is all you need”, con numerose location sorrentine). Nel museo sono esposte decine di locandine e fotobuste originali dei film girati in penisola sorrentina: da “Pane amore e…” di Dino Risi e “La cieca di Sorrento” di Nunzio Malasomma, passando per “Luna rossa” di Luigi Capuana e il “Decameron” di Pier Paolo Pasolini. In esposizione, inoltre, anche un proiettore Pathé di fine ‘800 e la rivista “Cinema Nuovo” con due dive protagoniste: Anna Magnani e Silvana Pampanini.

Vico Equense, con il Social World Film Festival – continua Gennaro Cinque – è conosciuta nel mondo come “la città del cinema sociale”, e anche per l’istituzione del primo monumento al cinema in Italia, “The Wall of Fame – Il Muro delle celebrità”, che vanta le firme in bronzo di alcuni tra i più grandi protagonisti della cinematografia italiana, come il candidato al premio oscar Giancarlo Giannini. Il numero di autografi è destinato a crescere annualmente grazie agli importanti protagonisti della mostra del cinema sociale. Anche quest’anno, infatti, dal 4 al 12 luglio la kermesse, trasformerà la città di Vico Equense in una piccola capitale del cinema internazionale, con tanto di red carpet, incontri con registi e aperitivi con star”.

Roberta d’Esposito: “Perché mi candido”

SORRENTO. “Sorrento a misura di famiglia”: parte da qui il percorso di Roberta d’Esposito verso le elezioni amministrative del 31 maggio nella lista “La Grande Sorrento” che appoggia il sindaco uscente Giuseppe Cuomo. Forte dell’esperienza maturata con l’associazione “Mamme al Centro” e degli anni di impegno nel sociale. “Ciò che mi spinge a scendere in campo – spiega Roberta d’Esposito – è la voglia di fare. Credo sia importante che ognuno faccia la propria parte per mettere a disposizione di tutti attitudini, capacità, professionalità e, sopratutto, passione. Dopo aver lavorato per anni in ospedale e dopo la straordinaria esperienza della maternità, la mia visione del mondo è completamente cambiata, ho sentito l’esigenza di fare qualcosa in più, di realizzare qualcosa di concreto che rispondesse alle domande di tante persone e in particolare delle donne e delle famiglie. Per questo motivo nel 2011 è nata l’associazione “Mamme al Centro”. E per lo stesso motivo ho deciso, oggi, di candidarmi a Sorrento per mettere ciò che ho imparato finora a disposizione di tutti in un territorio che ha fortemente bisogno di rimodulare la vocazione turistica in un’ottica familiare e relazionale”.

Da questa convinzione nasce lo slogan che accompagna il programma elettorale: “Sorrento a misura di famiglia”. “Oltre al turismo che è motore dell’economia peninsulare – continua Roberta d’Esposito – è assolutamente necessario che al centro dell’azione amministrativa ci sia l’attenzione ai residenti e alle reali necessità quotidiane. È mia intenzione realizzare per i cittadini di Sorrento servizi di ausilio pratico e morale a favore delle mamme, delle donne, della conciliazione, delle famiglie, dei bambini, dei giovani, dei disabili. Se il turismo è il motore del territorio, i cittadini sono il cuore di Sorrento, ed è proprio ai cittadini che la mia determinazione e tutto il mio impegno saranno rivolti”.

La candidata Roberta d’Esposito incontrerà i cittadini e le famiglie domenica 17 maggio alle 17:30 presso il Circolo dei Forestieri e domenica 24 maggio alle 10:30 in piazza Lauro nei pressi della Libreria Tasso.