Microfono Aperto del 13 maggio 2015

Elezioni-comunali

Torna anche oggi la rubrica Microfono Aperto destinata ai comunicati dei candidati alle elezioni comunali di Sorrento e Massa Lubrense ed alle regionali.

Gennaro Cinque: A Vico Equense un museo dedicato a Bruce Springsteen

VICO EQUENSE. Proseguiamo nel viaggio “tra ricordi e futuro” di Gennaro Cinque, ex sindaco di Vico Equense (per nove anni) e candidato alla Regione Campania tra le fila di Forza Italia. Oggi facciamo tappa al “Gran Caffè Zerilli”, che ha ripreso da poco il nome del nonno materno di Bruce Springsteen. Tutto nasce dal fatto che l’avo del “Boss”, Antonio Zerilli, era nato a Vico Equense.

Partono da qui le origini del rock sanguigno di Springsteen?
“Direi proprio di sì. L’Amministrazione comunale che ho presieduto, gli ha conferito la cittadinanza onoraria. L’iniziativa partì su impulso di Gianni Scognamiglio e Paola Jappelli, dell’associazione “PinkCadillacMusic”. La scoperta delle origini di Bruce Springsteen, dunque, si deve anche a loro e all’indagine portata avanti dallo storico vicano Mario Verde. I lunghi studi e le ricerche condotte hanno portato alla scoperta che il nonno materno di Bruce, Antonio Zerilli, avesse origini vicane. Proveniva, infatti, da una famiglia vissuta in questa città per oltre quarant’anni. Dalla ricostruzione dei fatti si apprende che era un avvocato, si sposò ed ebbe tre figlie: Dora, Ida e, la più giovane, Adele Ann che sposò Douglas Frederick Springsteen, morto nel 1998. Dal loro matrimonio nacquero tre bambini: Bruce (23 settembre 1949), Virginia (“Ginny” 1950) e Pamela (1962).”

Una bella soddisfazione per la Città di Vico Equense, Bruce è un’icona mondiale della musica.
“Infatti, dopo avergli consegnato a Helsinki la lettera nella quale gli venivano donate le Chiavi della Città, speravamo che il concerto a Napoli del maggio 2013 potesse essere l’occasione per farlo venire a Vico Equense. Non fu possibile, per motivi di tempo e di organizzazione. Bruce, però, salì sul palco in Piazza Plebiscito con una gigantografia del vecchio “Gran Caffé Zerilli”, appartenuto alla sua famiglia; alla dedica in napoletano “vulesse dedica’, sta canzone agli amici di Vico Equense, la mia città italiana” su una memorabile My Hometown, ci regalò uno dei momenti più suggestivi di quel concerto.”

Ciò non toglie però che, in futuro, qualora si presentino le condizioni, possa venire in Città. Ha qualche idea?
“Penso alla creazione, con l’aiuto dell’associazione “PinkCadillacMusic” e il supporto della Regione Campania, di un museo con immagini e oggetti che, direttamente o indirettamente, possono raccontare qualcosa della vita del Boss. Mi piacerebbe dedicare un’area all’ascolto dei brani, più famosi e appartenenti al passato, direttamente dagli LP in vinile ed infine predisporre una sala con la proiezione di ologrammi che possano far rivivere, in 3D, ai fan di ogni dove, i concerti più belli di Springsteen.”

In distribuzione alle famiglie il programma del candidato sindaco Marco Fiorentino

SORRENTO. In queste ore nelle abitazioni dei sorrentini viene recapitato il programma elettorale del candidato sindaco Marco Fiorentino e delle liste che lo appoggiano. “Sin dal primo giorno – afferma – ho evidenziato e continuo a insistere che occorre confrontarsi su quanto è stato fatto o non è stato fatto e sulle proposte concrete per il futuro di Sorrento. Auspico un confronto pubblico con gli altri candidati nell’interesse di una dialettica politica che non può mancare in una città come Sorrento”.

Venerdì 15 Maggio 2015, alle ore 18, presso l’Hotel Michelangelo, si terrà un incontro con la cittadinanza e gli operatori commerciali dell’area di Marano per illustrare idee, progetti e programmi per Sorrento. Ovviamente l’incontro è aperto al pubblico e alla stampa.

Di seguito il link sul quale si può cliccare per leggere il programma elettorale di Fiorentino.

Programma Marco Fiorentino

Presentati i video dell’opposizione

MASSA LUBRENSE. Sono stati presentati nella piazza di Acquara, durante l’ultimo incontro elettorale, due nuovi video sulle carenze dell’amministrazione uscente guidata da Leone Gargiulo. I filmati sono stati realizzati dai sostenitori della lista Patto con la Città capitanata da Lorenzo Balducelli. Nel primo, viene analizzato il programma di cinque anni fa dalla lista Insieme per Massa Lubrense e punto per punto vengono indicate con un semaforo lo stato di realizzazione delle promesse fatte. Con il rosso le cose non realizzate, in giallo quelle parzialmente attuate e con il verde gli interventi conclusi. “Inutile dire che molti dei semafori sono rossi per l’amministrazione di Leone Gargiulo – dichiara Lorenzo Balducelli – solo negli ultimi tre mesi si è passati a degli interventi di manutenzione fatti solo in funzione della scadenza elettorale dall’amministrazione uscente, che si ripresenta sotto le sembianze di Lello Staiano, ma con il sindaco uscente candidato consigliere comunale”.
Nel secondo video viene fatta una carrellata sullo stato di degrado di alcune zone del paese e sulle opere pubbliche realizzate e in stato di abbandono.