Meta, tutto pronto per il recupero dei punti panoramici di Punta Scutari

PuntaScutari

META. Il Comune dispone il restyling dei punti panoramici di Punta Scutari, il tratto della Statale 145 tra Montechiaro ed il centro cittadino.

Lungo i tornanti di questo tratto di strada, i turisti che giungono in penisola sorrentina, rimangono affascinati dal panorama da cartolina che guarda verso la penisola sorrentina, con l’isola di Capri sullo sfondo.

Quando scendono da autobus o vetture, però, trovano ad attenderli erba incolta, piante malate e rifiuti di ogni genere. Un pessimo biglietto da visita per una delle zone turistiche più gettonate al mondo.

Ora, però, l’amministrazione comunale di Meta è intenzionata a correre ai ripari. Su proposta del sindaco, Paolo Trapani, la Giunta municipale ha approvato il progetto di riqualificazione ambientale delle quattro aree ad uso pubblico presenti lungo questo tratto di strada.

A sollecitare gli interventi fu, esattamente un anno fa, il presidente di Federalberghi, Costanzo Iaccarino, che denunciava le vergognose condizioni in cui versavano i punti panoramici presenti lungo la Statale. “Un pessimo biglietto da visita per i turisti che raggiungono la costiera in auto o in pullman”, aveva tuonato Iaccarino nel sollecitare l’amministrazione comunale ad intervenire.

Ora, a distanza di dodici mesi, viene, quindi, varato il progetto di recupero redatto dalla responsabile dell’ufficio Tecnico comunale, Paola De Maio, in collaborazione con la stessa Federalberghi e con la sezione peninsulare del Wwf. Agli ambientalisti spetta il compito di scegliere gli alberi da piantare nei quattro punti panoramici. Dopo le necessarie operazioni di pulizia e diserbo, le aiuole saranno allestite per poi essere costantemente curate.

“In questo modo – spiega il sindaco Trapani – ogni belvedere diventerà un punto di forza del percorso panoramico che si snoda lunga una delle strade sicuramente più suggestive d’Italia e d’Europa: non a caso abbiamo deciso di dare priorità assoluta a questo intervento”.

Ora bisogna attendere solo il via libera da parte dell’Anas, mentre Federalberghi e gli altri sindaci dell’area costiera, sono intenzionati ad estendere il progetto di riqualificazione ambientale a tutto il territorio extraurbano della Statale 145 Sorrentina.