A Meta nasce il consorzio “Terra del Mare”

metaspiaggia

META. Gli operatori turistici balneari si uniscono in un consorzio per fare sistema attorno alle problematiche e alle risorse del mare. I sei stabilimenti balneari di Meta (Bagni la Conca, Golden Beach, Lido Marinella, Lido Metamare, Nino Relax e Resecone) molti dei quali vantano una storia quasi centenaria, hanno firmato l’unione nel consorzio “Terra del Mare” lo scorso giugno per siglare la solidarietà di forze su una politica comune: sicurezza, salvaguardia dei bagnanti, promozione turistica del territorio, miglioramento della qualità dei servizi, tutela del litorale, miglioramento della qualità delle acque.

Tra i progetti più imminenti sui quali il consorzio è già a lavoro spicca la lotta all’erosione del litorale. Nelle more dell’intervento della Regione Campania sul ripascimento delle zone costiere, infatti, i promotori dell’iniziativa intendono attuare opere di manutenzione straordinaria per ottenere un risultato immediato a beneficio dell’intero complesso consortile.

Nel frattempo il consorzio ha già aderito alla convenzione con il Comune di Meta per garantire ai residenti il 50% di sconto su tutti i servizi offerti. Progetti a medio-lungo termine, poi, quelli che riguardano l’installazione del wi-fi libero sulle spiagge, la presenza di idroambulanze, di presidi medici e di vigilantes consorziali.

“Finalmente dopo tanti anni – dichiara il presidente del consorzio, Antonio Cafiero – gli operatori balneari di Meta si sono uniti a favore del territorio. Il nostro compito, in sinergia con gli altri enti ed associazioni locali, è quello di dare un futuro al nostro orgoglioso passato attraverso una seria programmazione di iniziative nuove, favorendo l’ingresso di nuove realtà turistiche che intendano effettivamente alzare la qualità dei servizi e del benessere della costa cittadina”.