Medico in ferie, sospeso l’ambulatorio di oncologia a Sorrento

Sorrento_ospedale

SORRENTO. Nei prossimi giorni sarà sospeso il servizio dell’ambulatorio oncologico dell’ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Sorrento. È quanto emerge dalle segnalazioni che alcuni pazienti hanno inviato alla locale sezione del Tribunale per i diritti del malato. Lo stop al servizio sarebbe legato alle prossime ferie dell’unica dottoressa che svolge l’attività. Una situazione assurda denunciata da Giuseppe Staiano attraverso la nota che pubblichiamo di seguito indirizzata al direttore dell’unità operativa di Oncologia dell’Asl Napoli 3-Sud, Carmine Pizza e, per conoscenza, al direttore generale, Antonietta Costantini ed al direttore sanitario, Luigi Caterino.

“Essendo risultato impossibile parlare telefonicamente con la signoria vostra che, a quanto pare è presente presso il presidio ospedaliero di Nola soltanto il mercoledì, e non essendo stato nemmeno possibile parlare con qualche altro medico visto che ai numeri pubblicati sul sito aziendale in qualche caso non risponde nessuno, mentre in qualche altro caso risponde il fax, ricorriamo alla comunicazione scritta con la quale, in qualità di rappresentanti della sezione Penisola Sorrentina del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva, facciamo presente che da segnalazioni pervenute da alcuni cittadini utenti dell’ambulatorio di oncologia dell’ospedale di Sorrento, abbiamo appreso che nei prossimi giorni sarà sospesa l’attività di pratica delle chemioterapie perché l’unica dottoressa presente, alla quale peraltro va il nostro elogio visto che porta avanti da sola tutto il lavoro, va giustamente in ferie.

Ritenendo questa situazione veramente assurda ed intollerabile, al fine di tutelare il diritto alla salute di una fascia di popolazione particolarmente fragile perché affetta da patologie molto serie, comunichiamo che se non saranno adottati provvedimenti risolutivi immediati, ci rivolgeremo alle autorità preposte per denunciare l’interruzione di un pubblico servizio”.