A Massa Lubrense stop alla sosta a pagamento nelle strisce blu e nei parcheggi pubblici

parcometro-massa

MASSA LUBRENSE. Parcometri fuori servizio in tutto il territorio comunale. A decidere di bloccare i dispositivi è stata l’amministrazione guidata dal sindaco Leone Gargiulo. Un provvedimento che è la conseguenza della disputa giudiziaria in corso tra il Comune e la “Terzo Millennio Park” srl, l’azienda con sede a Napoli concessionaria del servizio di gestione degli stalli per la sosta a Massa Lubrense. Un accordo che risale al 2009, ma che la società non onora da oltre tre anni, evitando di versare nelle casse dell’ente pubblico il corrispettivo percentuale della vendita dei ticket per la sosta.

Al momento il Comune vanta un credito che si aggira sui 280mila euro. Per questo motivo è stato deciso il blocco dei parcometri, che sono di proprietà dell’azienda, presenti lungo le strade e nei parcheggi pubblici. Allo stesso tempo un provvedimento del comandante della polizia municipale, il capitano Rosa Russo, ha intimato alla “Terzo Millennio Park” di sospendere la riscossione dei ticket per la sosta e di provvedere alla rimozione immediata degli apparecchi. In caso contrario l’azienda rischia di vedersi comminare delle pesanti sanzioni amministrative.

municipiomassa-piccola

Nel frattempo, però, la querelle è in mano ai giudici. Chiamata ad esprimersi in merito al contenzioso è il Tribunale delle Imprese di Napoli. Al momento è stato nominato un consulente tecnico d’ufficio che sta acquisendo i dati relativi alla vendita dei tagliandi per la sosta in modo da poter valutare l’entità delle somme effettivamente incassate. L’azienda concessionaria, infatti, ritiene che il capitolato di appalto sia stato sovradimensionato da parte del Comune rispetto al reale volume degli introiti. Una tesi portata avanti, nonostante la società abbia prodotto la cosiddetta “certificazione di presa visione” in sede di sottoscrizione del contratto e non abbia mai presentato una rendicontazione degli introiti.

L’amministrazione, quindi, oltre a prevedere la risoluzione dell’accordo, si sta muovendo per evitare ulteriori mancati incassi. In questi giorni è stata avviata la stampa delle nuove park-card da vendere agli automobilisti attraverso una rete di esercizi commerciali convenzionati. Intanto è stato disposto lo svincolo della cauzione di 97mila euro versata dalla “Terzo Millennio Park” in sede di aggiudicazione del capitolato di appalto.

liberato-staiano

“Siamo certi di riuscire a riscuotere quanto ci spetta – sottolinea l’assessore al Contenzioso ed al Bilancio del Comune di Massa Lubrense, Liberato Staiano – in quanto abbiamo un accordo rispetto al quale l’azienda non può venire meno, anche perché, a quanto ci risulta, in questi mesi ha regolarmente prelevato dai parcometri le somme pagate dagli automobilisti per il rilascio dei tagliandi per la sosta”.

Il Comune, inoltre, chiede anche il versamento degli interessi, la rivalutazione ed il rimborso delle spese da sostenere per indire un nuovo capitolato.